Cabtutela.it
acipocket.it

“La campagna di vaccinazione è iniziata circa sette mesi fa e la mancanza di organizzazione non è tollerabile”. A parlare è Ignazio Zullo, capogruppo di Fratelli D’Italia nel Consiglio regionale pugliese, in relazione alle segnalazioni di code, assembramenti e lunghe attese in alcuni centri vaccinali della regione.

“Ieri il caos all’hub vaccinale della Fiera del Levante di Bari, oggi le lunghissime file sotto il sole in quello di Bitonto è assurdo, è assurdo!”, denuncia il capogruppo, facendo riferimento ad un’immagine di questa mattina che ritrae decine di persone accalcate, sotto il sole, all’ingresso del centro vaccinale di Bitonto, in attesa di poter ricevere la propria dose di immunizzante contro il Covid19. “I disservizi potevano essere plausibili all’inizio, quando la macchina si doveva mettere in moto, ma oggi il caos non è giustificabile neppure di fronte alla mancanza di dosi o in presenza di una diversa somministrazione di vaccino – prosegue Zullo – La stragrande maggioranza della gente in attesa deve fare la seconda dose ed è identificabile e rintracciabile anche telefonicamente: possono essere scaglionati e, invece, assistiamo a un assembramento per altro contro le stesse norme Covid, che in un centro vaccinale dovrebbero, a maggior ragione, essere rispettate”.

Duro lo sfogo del capogruppo di Fratelli D’Italia, che si domanda come mai al presidente della Regione Michele Emiliano e all’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco non giungano le decine di lamentele: “Eppure il numero di telefono di Emiliano è pubblico, lo dà a tutti, possibile che nessuno lo chiami per denunciare quello che accade in Puglia”, conclude Zullo con ironia.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui