Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

“La storia si ripete”. Inizia così lo sfogo social di alcuni dei residenti del quartiere San Girolamo di Bari, in relazione ad una problematica legata alla fruizione della spiaggia che sembra essere diventata, ormai, cronica. La segnalazione riguarda il posizionamento dei ciottoli sul litorale che, nonostante siano stati recentemente sistemati e livellati, con il vento di maestrale degli scorsi giorni sono stati nuovamente risucchiati dalla risacca. Un fenomeno che, di fatto, riduce la porzione di spiaggia fruibile dai bagnanti, causando non pochi disagi.

“Al primo leggero maestrale, i ciottolini che hanno riposizionato di fronte al complesso Onda blu sono scivolati in mare – scrivono i residenti della zona nel gruppo Facebook di quartiere Vivere la voce di San Girolamo Fesca Marconi – La spiaggia è diventata la metà”. La stessa situazione è stata segnalata sul lato del litorale coincidente al rione Fesca, dove sono addirittura affondati in acqua i frangiflutti.

“Ormai è evidente che lo studio delle correnti meteo-marine è stato fatto male, il posizionamento dei frangiflutti è palesemente errato. Poveri noi”, concludono.

Foto: Facebook


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui