Cabtutela.it
acipocket.it

Le temperature da bollino rosso a Bari dovevano arrivare a partire da giovedì, invece, già nella giornata di oggi, il termometro è arrivato a 39 gradi. Una mattinata letteralmente rovente per i cittadini baresi che già da domenica hanno affrontato afa e vento “bollente”. Bari, in particolare, così come emerso dal bollettino della Protezione Civile, risulta una delle città più calde d’Italia, in particolare da livello 3 e bollino rosso.

L’allarme, soprattutto in città, nelle zone in cui l’assenza di alberi fa sentire ulteriormente il peso dell’atmosfera rovente, è altissimo. Nella giornata di domani, in cui era atteso il picco – già superato nella giornata di oggi – secondo quanto emerso dal bollettino della Protezione Civile, ci sarà una temperatura massima di 37 gradi. Alle 14, in particolare, è previsto il picco. Il termometro non scenderà mai sotto i 31 gradi, attesi già a partire dalle 8 di mattina. Temperature che si potrarranno sino a domenica, in cui si sfioreranno ancora i 40 gradi. Ad aggravare la situazione l’alto tasso di umidità, il forte irraggiamento solare e l’assenza di ventilazione che renderanno possibile un’ondata di calore non indifferente in tutta la Puglia.

Gli esperti consigliano, soprattutto ad anziani e bambini, di bagnare costantemente testa, nuca e polsi. Inoltre, consigliano di bere molta acqua e prediligere luoghi ombreggiati e freschi, facendo molta attenzione a non sostare troppo sotto al sole se si è al mare. Per tornare a respirare un po’ bisognerà attendere la prossima settimana, dove è previsto un leggero calo delle temperature che però, stando alle previsioni, non scenderà sotto i 35 gradi.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui