aqp.it
ferrovieappulolucane.it
amgasbarisrl.it

“Io scelgo il Pianeta” è il primo festival dedicato al tema della sostenibilità ambientale a Bari, in programma dal 26 novembre al 5 dicembre all’interno dei teatri Kursaal Santalucia e Margherita e in altri luoghi della città.

L’evento affronterà i temi della salvaguardia dell’ambiente spaziando dagli incontri tematici alle esposizioni, dalle performance artistiche alle attività di sensibilizzazione e coinvolgimento del territorio, sotto la direzione scientifica di Marco Cattaneo, direttore di National Geographic Italia e delle riviste mensili di settore Le Scienze e Mind.

Saranno dieci giorni dedicati al pianeta, con sedici incontri di approfondimento in compagnia di ospiti illustri, come docenti, divulgatori scientifici, giornalisti e fotografi, la proiezione di sei documentari e quattro mostre: “Archeoplastica”, “Poster for Tomorrow: A Planet for tomorrow”, “Il pianeta di Greta” e l’esclusiva mostra internazionale “Planet or Plastic?” prodotta da National Geographic.

Gli incontri e le proiezioni del festival sono gratuiti, previa prenotazione sul sito www.ioscelgoilpianeta.it e fino ad esaurimento dei posti disponibili. L’accesso sarà consentito solo con mascherina e green pass. Per info e contatti: press@ioscelgoilpianeta.itwww.ioscelgoilpianeta.it.

Ideata e organizzata da Cime, la rassegna gode del sostegno della Regione Puglia e del Comune di Bari, della partecipazione dell’Università degli Studi di Bari – Corso di Laurea in Scienze Ambientali e dell’esclusiva collaborazione di National Geographic Italia e Rai Documentari.

“Crediamo che la presenza di questo prestigioso festival a Bari – ha dichiarato l’assessora alle Politiche educative e giovanili Paola Romano – rappresenti un’occasione unica per condividere una riflessione qualificata che ci riguarda tutti: Io scelgo il pianeta mette al centro dell’attenzione, infatti, il tema della sostenibilità ambientale declinandolo in una serie di attività partecipate che coinvolgeranno in particolare i nostri giovani. In occasione del festival, abbiamo previsto la possibilità di trasporto gratuiti per le prime 60 classi delle scuole che parteciperanno agli eventi in programma, e la gratuità per gli alunni provenienti dalle famiglie più fragili. Partecipare, mai come in questo caso, è fondamentale per accrescere consapevolezza e motivazione necessarie per affrontare temi cruciali come questi”.

“Per fortuna la sostenibilità ambientale è ormai diventato un tema di interesse collettivo – ha proseguito l’assessore all’Ambiente Pietro Petruzzelli -. E sempre più persone nel mondo avvertono l’esigenza di intervenire per ridurre il consumo delle risorse del pianeta. Scegliamo il pianeta Terra perché il tempo a nostra disposizione è scaduto, e per questo è necessario mettere in campo due ordini di risposte”.

“È indispensabile innanzitutto immaginare una collettività umana per poter combattere il cambiamento climatico, che riguarda anche i fenomeni migratori e le scelte consapevoli delle comunità – ha concluso l’assessora alle Culture e Turismo Ines Pierucci -. Scegliere il pianeta non significa soltanto tutelarlo dall’inquinamento ma anche immaginarne il futuro attraverso i temi culturali che il cambiamento in atto pone, senza trascurare il dato geografico relativo agli spostamenti di massa.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui