aqp.it
lapugliativaccina.regione.puglia.it

Sono state 94809 le violazioni al codice della strada emesse dalla polizia locale nel 2021. I dati sono stati diffusi oggi in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della polizia locale. Di queste 94mila sanzioni, 70mila e 952 hanno riguardato divieti di fermata e di sosta dei veicoli e altre 11.345 la sosta irregolare. Da segnalare 2025 multe per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza. Sono state 47.899 le multe elevate tramite lo strumento dello street control.

Facendo un’analisi per quartieri, risulta il Murattiano il rione con più multe, 40.035, seguito da Libertà con 33.039. Qui di seguito la tabella con tutti i dati:

Nel 2021 sono stati 2.638 gli incidenti stradali contro i 2220 del 2020. Dei 2.638, 1.329 senza feriti e 1.268 con feriti. Nove gli incidenti mortali.

Altro capitolo interessante riguarda le violazioni delle norme anti- covid: 8 le multe ad estetisti e parrucchieri, 4 a pizzerie da asporto, 2 a garage, una ad una ludoteca, 307 a privati cittadini.

“Una struttura – ha detto nella sua relazione il comandante Michele Palumbo –  la Polizia Locale di Bari, che nello scorso anno ha eseguito oltre 27.000 controlli su strada (tra veicoli, conducenti e trasportati), rilevato oltre 2.600 incidenti stradali, contestato quasi 1.000 violazioni commesse da conducenti di monopattini o dispositivi elettrici, accertato circa 1.900 violazioni a Ordinanze sindacali, oltre 2.000
controlli ed ispezioni in attività commerciali e Pubblici Esercizi o sul commercio su areepubbliche, 419 informative di reati all’Autorità Giudiziaria, 1.264 interventi a tutela dell’Ambiente, dell’Igiene e della Salute Pubblica, e tantissime altre azioni di supporto, ma non per questo meno importanti, per migliorare la qualità della vita della nostra comunità”.

Sono stati conferiti 16 Encomi ai vigili:
• per il lodevole servizio prestato nel corso di una carriera durata oltre 40 anni in favore della cittadinanza, ;
• oppure per le spiccate e comprovate capacità professionali e personali dimostrate nel corso di delicate operazioni di polizia stradale, e di contrasto alle attività illecite in genere o dei parcheggiatori abusivi, che hanno consentito anche di trarre in arresto soggetti già sottoposti a provvedimenti restrittivi della libertà;
• ovvero per le spiccate e comprovate capacità investigative, per il coraggio ed il grande senso di dovere dimostrati nel corso di una complessa attività di indagine di polizia giudiziaria che consentiva all’A.G. di emettere due Ordinanze di Custodia cautelare in carcere, a carico dei conducenti di due veicoli coinvolti in un incidente stradale con esito mortale causato da una gara automobilistica clandestina in via Napoli nonché al deferimento di altra persona non estranea ai fatti-reati;
• per una articolata e mirata operazione di polizia stradale e giudiziaria, che ha consentito di denunciare dieci soggetti, in concorso tra di loro, per aver intrapreso condotte illecite, al fine di conseguire un indebito indennizzo risarcitorio da parte delle Compagnie Assicuratrici per sinistri mai avvenuti e conseguenti lesioni falsamente procurate;
• ancora, per le complesse attività di indagine di polizia giudiziaria nel campo della prevenzione e del contrasto ai reati ambientali, che consentiva lo scorso anno di denunciare all’Autorità Giudiziaria tre soggetti e sottoporre a sequestro giudiziario le vaste aree inquinate, con le bonifiche ambientali ancora in corso sotto il controllo ela vigilanza di questo stesso Corpo di Polizia Locale all’uopo delegato dall’Autorità Giudiziaria.

“Ci sono poi esempi di grande umanità e senso civico come il soccorso e l’immediato aiuto economico prestato spontaneamente da due agenti ad una famiglia, di un’altra regione, in difficoltà in quanto, poco prima derubata di oggetti e documenti personali, e che non aveva la possibilità di rientrare al proprio domicilio – spiega ancora Palumbo -. La coppia con un bimbo in tenera età è potuta rientrare con il proprio veicolo nella propria Regione (l’Emilia Romagna) senza ulteriori disagi. Oppure il coraggio ed il grande senso del dovere dimostrati da due agenti intervenuti  a prestare i primi soccorsi e salvare la vita ad una donna  colta improvvisamente da malore su strada”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui