lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Novità per i gestori dei centri estivi. È stato pubblicato sul sito istituzionale, a questo link, l’avviso per l’iscrizione dei gestori dei Centri estivi nel Catalogo comunale dei centri estivi della città di Bari e accedere così a un sostegno economico da parte dell’amministrazione comunale.

I gestori dei Centri estivi potranno registrare la propria offerta educativa sull’elenco comunale a partire da oggi, venerdì 10 giugno, e fino alle ore 12 di giovedì 16 giugno, indicando il programma, gli orari, le settimane di attività e i posti disponibili. Successivamente, dalla data del 20 giugno, le famiglie (residenti a Bari e il cui reddito ISEE sia pari o inferiore a 20mila euro – con la sola eccezione per le famiglie con minori con disabilità – potranno selezionare dall’elenco la migliore esperienza per i propri figli e prenotare il proprio posto.

Il bando ammette al Catalogo esclusivamente i Centri estivi attivati presso le aree fragili della città, riconoscendo ai promotori dei centri un sostegno economico in forma di contributo pari a 75 euro a settimana (euro 15/die) per ogni minore accolto, e fino a 150 euro a settimana in caso di minori con disabilità. Per iscriversi i soggetti gestori (cooperative sociali, associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato, enti ecclesiastici/parrocchie/oratori, associazioni sportivi dilettantistiche e fondazioni onlus) dovranno registrarsi sulla piattaforma digitale a tal fine predisposta.

Nel caso un promotore voglia iscrivere più di un Centro estivo, disponendo di più spazi educativi, dovrà trasmettere una richiesta di iscrizione per ciascun centro attivato. Per garantire la massima distribuzione degli interventi sul territorio cittadino, è fissato un tetto di massimo di contribuzione per ciascuna struttura pari a 12mila euro.

Foto repertorio


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui