lapugliativaccina.regione.puglia.it
E’ stata accolta dal Papa, la barese e scrittrice Alessia Nobile. Ieri mattina, infatti, “la bambina invisibile”, come lei stessa si definisce, ha incontrato Papa Francesco che l’ha incontrata “con immensa gioia”.
Alessia è una barese transgender ed è una grande sostenitrice delle donne e della lotta contro ogni forma di violenza, da sempre affianca gli ultimi affinché possano godere del rispetto e dei diritti comuni. Alessia si definisce una free activist, portavoce instancabile dell’uguaglianza. La ‘bambina invisibile’ è il suo libro d’esordio.
“Avevo promesso alla bambina invisibile – spiega Alessia Nobile – che avrei dato l’involucro alla sua anima innocente. E così è stato. Le avevo promesso che avrai dato voce alla sua anima. E lo sto facendo. Raccontandola ovunque, scavalcando ogni barriera del pregiudizio, anche dove quel pregiudizio non c’è”.
“Voglio che la realtà transgender smetta di essere un tabù e venga compresa per la sua naturalezza in ogni contesto sociale, da tutti i cervelli, in ogni parte del mondo, insomma ovunque. Ieri Papa Francesco – precisa ancora- mi ha accolta col sorriso esortandomi ad essere sempre me stessa e soprattutto ad evitare la cattiveria. Con entusiasmo ha preso con sé ‘La bambina invisibile’. Son contenta che la mia testimonianza possa abitare il Vaticano . È stata grande emozione.”
Poi il Papa ha incontrato altre cinque donne argentine transgender. La suora nelle foto, spiega Nobile, “è Suor Genevier, di origini francesi, amica di Papa Francesco e grande sostenitrice degli ultimi, vive in un Luna Park. È stata lei il gancio per l’incontro col Papa”.
(foto Facebook)

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui