lapugliativaccina.regione.puglia.it
dona-il-sangue-regione-puglia-it
acquapertutti-aqp

Un bando, con la previsione di un voucher, per sostenere il turismo nel Barese.  E’ quanto indetto dalla Camera di Commercio di Bari, che ha messo a disposizione 750mila euro, al fine di svolgere un ruolo attivo nella promozione del turismo e per contribuire allo sviluppo del sistema economico locale, supportando le imprese appartenenti alla filiera turistica, attraverso le risorse derivanti dall’incremento del 20% del diritto annuale per il triennio 2020-2022.

Il Bando prevede in particolare contributi a fondo perduto per le micro, piccole e medie imprese del settore turistico, nonché quelle del comparto della gestione dei beni e dei servizi culturali. “Vogliamo contribuire al rilancio del turismo mediante misure a supporto della competitività delle imprese della filiera e quindi dare il nostro sostegno alla ripresa della domanda nei nostri territori” – ha affermato Alessandro Ambrosi, presidente della Camera di Commercio di Bari – “in particolare ci tengo a evidenziare che con questo bando abbiamo voluto incentivare azioni di sostenibilità ambientale e di promozione e commercializzazione del turismo con modalità innovative che innalzino gli standard qualitativi dei servizi offerti e rafforzino le filiere turistiche” – ha concluso.

Tre le misure previste dal bando: gestire le strategie di comunicazione e commercializzazione rafforzando l’elemento reputazionale della “Destinazione Italia”:  sviluppare una strategia di comunicazione e marketing per individuare, introdurre e sviluppare azioni specifiche a sostegno della distribuzione e vendita del prodotto turistico (risorse complessive disponibili 400mila euro); Incentivare il turismo, l’undertourism, il turismo culturale e quello enogastronomico: sviluppare azioni di promozione delle strutture turistiche rispetto al territorio di riferimento legato ad un particolare tematismo e prodotto e di valorizzazione del territorio e delle produzioni locali (risorse complessive disponibili 250mila euro); Interventi per la sostenibilità ambientale e l’accessibilità: sviluppare pratiche di gestione delle imprese turistiche improntate ai criteri del rispetto ambientale e di attenzione alle esigenze particolari del turista e di adozione di sistemi di gestione certificati (risorse complessive disponibili 100mila euro).

Le domande di contributo possono essere inviate a partire dalle ore 9:00 del 29/08/2022  e fino alle ore 12:00 del 21/10/2022 esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale del legale rappresentante dell’impresa o di un soggetto delegato. Le imprese devono essere iscritte al Registro delle Imprese della C.C.I.A.A. di Bari, risultare attive e in regola con il pagamento del diritto annuale e svolgere – per ciascuna Misura indicata – l’attività primaria o prevalente – risultante da visura camerale – rientrante in uno dei codici indicati all’art. 4 del Bando.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 70% della spesa sostenuta, purché ammissibile, con un massimale di € 10.000,00 per la Misura 1 e di € 5.000,00 per le Misure 2 e 3. Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità a seconda del numero di stelle attribuite dall’AGCM.

È previsto un importo minimo di investimento pari ad 1.500,00, al netto di Iva. Sono ammissibili le spese per: servizi di consulenza coerenti con le finalità del Bando e con gli interventi specificati in ciascuna delle schede relative ad ogni singola Misura; Acquisto di beni e servizi, inclusi strumenti, attrezzature, dispositivi, finalizzati alla realizzazione degli interventi specificati in ciascuna delle schede relative ad ogni Misura;

Sono ammissibili a contributo le spese sostenute a partire dal 01/01/2022 e fino al 31/03/2023. Ulteriori informazioni per accedere al bando e i moduli per le domande sono disponibili sul sito della Camera di Commercio di Bari.  https://www.ba.camcom.it/info/bando-voucher-turismo-anno-2022.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui