lapugliativaccina.regione.puglia.it

Un bambino australiano di cinque anni è sopravvissuto a un pitone delle dimensioni di una piccola auto che lo ha morso, schiacciato e trascinato in una piscina. Il ragazzo, di nome Beau, stava giocando sul bordo della piscina nella città di Byron Bay, a sud di Brisbane (nord-est), quando un pitone lungo 3 metri è emerso dalla vegetazione vicina, ha spiegato venerdì alla Radio il padre Ben Blake Nove.

“Penso che il pitone stesse aspettando lì una vittima, un uccello o qualcosa del genere, e alla fine è stato Beau la sua preda”, ha continuato. Il serpente ha morso il ragazzo, lo ha trascinato in acqua e si è attorcigliato attorno alla sua gamba. Rapidamente il nonno di 76 anni è saltato in piscina e ha tirato fuori suo nipote, con il pitone ancora attaccato. Allora il padre è intervenuto per srotolare il serpente e cercare di calmare la situazione. “Non sono un bambino piccolo, l’ho rilasciato in 15 o 20 secondi”, ha spiegato alla radio.

Come spiegato da Ben Blake, suo figlio si stava riprendendo bene: “Una volta che abbiamo pulito il sangue e gli ho detto che non sarebbe morto perché non era un serpente velenoso, si è tranquillizzato”. Pur descrivendo l’evento come “una sorta di calvario”, Blake non è sembrato impressionato dall’attacco. I serpenti, sono all’ordine del giorno in questa popolare destinazione turistica e mecca del surf a otto ore di auto da Sydney.

(Foto public domani pictures)

 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui