MARTEDì, 16 LUGLIO 2024
74,585 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,585 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Addormentarsi e ritrovarsi “spogliati” di tutto: succede a Bari

La lettera-sfogo di un cittadino derubato a Pane e Pomodoro

Pubblicato da: redazione | Gio, 10 Agosto 2023 - 08:49
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

“Caro sindaco Antonio Decaro, io ho grandissima stima di lei e per questo spero le venga in qualche modo recapitato il mio messaggio”. Comincia così una lunga lettera che “via social” è stata “recapitata” al primo cittadino. Una lettera di grandissima amarezza. “Dopo un’intera giornata fra carabinieri, posta, banca, ore a scavare nella sabbia (sotto gli occhi giudicanti e divertiti dei bagnanti) alla ricerca disperata e speranzosa di ritrovare qualcosa, ormai stanco e con lo stomaco definitivamente chiuso, mi ritrovo qui a scriverle di come due normalissimi ragazzi hanno deciso, o meglio, speravano, di passare una tranquilla serata su quella spiaggia che dovrebbe essere un punto di ritrovo, una perla della nostra città, ma che hanno commesso l’imperdonabile errore di addormentarsi per 30, massimo 40 minuti. Ed è così che, come solo nelle migliori favole accade, puff come per magia, erano sparite tutte le nostre borse, con annessi documenti, chiavi dell’auto, cellulare, carte di credito, una chiavetta con foto personali, ricordi e ciliegina sulla torta, un bel macbook, di cui principalmente non mi interessa il valore economico, ossia i 2mila euro che ora non posso permettermi di spendere per riacquistarlo, dato che intelligentemente ho deciso di morire di fame facendo il musicista; ma un valore non posso darlo a tutto il lavoro, i progetti, le registrazioni create in questi tre anni, tutto ciò che preparavo per il mio futuro.

Di questo forse loro – prosegue – non ne sapranno mai nulla, invece io, non potrò perdonarmelo mai, perché mi hanno tolto TUTTO, ecco cos’era per me quel pc, il mio passato, ma anche il mio futuro e non posso che colpevolizzarmi per aver dato scioccamente fiducia alla mia città e a chi la abita, ovviamente non eravamo soli in spiaggia, ma nessuno ha visto niente. Quello che le chiedo io, da umile cittadino, senza alcuna intenzione di colpevolizzarla, è di provare a fare qualcosa, che siano controlli, videosorveglianza, luci, o qualsiasi altro provvedimento che sicuramente, chi di competenza, meglio sa essere utile rispetto ad un ragazzo incosciente, che con le sue parole colme di rabbia e ribrezzo, spera solo che nessun altro mai possa provare quello che abbiamo vissuto noi in queste ore”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Istituto tumori di Bari, c’è il...

 Il prof. Nicola Silvestris sarà dal prossimo 1° settembre il nuovo...
- 16 Luglio 2024

In 66 sbarcano a Leuca, ci...

Un gruppo di 66 migranti di nazionalità iraniana, afgana e irachena,...
- 16 Luglio 2024

Bari, polemiche per la pista ciclabile...

Dal manto sconnesso al guardrail troppo basso, ma anche pericoloso per...
- 16 Luglio 2024

Dallo sport in carrozzina ai ragazzi...

L’Aps-Asd HBari 2003 chiuderà l’anno sportivo 2023/2024 con una cerimonia pubblica...
- 16 Luglio 2024