MARTEDì, 16 LUGLIO 2024
74,585 ARTICOLI
Dir. resp.:Samantha Dell'Edera
redazione@borderline24.com

Per segnalazioni: +39 375 5535222
74,585 ARTICOLI

Direttore Responsabile: Samantha Dell'Edera
Per segnalazioni:
Cell. +39 375 5535222
Email: redazione@borderline24.com

Bari e il degrado della pineta: tra recinzioni pericolanti e rifiuti

Il "polmone verde" della città abbandonato - FOTO

Pubblicato da: Samantha Dell'Edera | Mer, 10 Luglio 2024 - 21:18
- PUBBLICITÀ LEGALE -
bari.aci.it"

Immondizia ovunque, panchine divelte e piene di scritte, giochi inaccessibili, recinzioni pericolanti. La pineta di San Francesco, uno vero polmone verde della città, versa in una condizione di abbandono. La denuncia è di Peppino Milella, presidente dell’associazione IX maggio. Tante le criticità a cominciare dalle recinzioni che da anni sono “bloccate” da reti di plastica perché sono a rischio crollo. La pavimentazione dei viali in alcuni punti è dissestata, alcune fontanine sono inutilizzabili a causa del pantano che si crea e degli scoli chiusi. Poi ci sono i locali abbandonati, rifugio di senzatetto ma anche di malintenzionati.

“Ogni giorno che passa è sempre peggio – commenta Milella – la notte qui entra chiunque, di giorno ci sono anche gli scooter che scorrazzano tranquillamente. Ci sono poi i rom che la usano come campeggio, le staccionate che sono crollate, giostrine recintate da anni da transenne. Ma questa è l’immagine che si vuole dare al verde e allo sport della città?”

Da tempo si richiede anche l’attivazione delle telecamere, sia per sanzionare le auto che scorrazzano a tutta velocità davanti ai due ingressi, sia per individuare coloro che entrano, soprattutto di notte quando i cancelli sono ormai chiusi.

“E poi ci sono gli incivili che lasciano i rifiuti – conclude Milella – i bidoncini sono insufficienti soprattutto nel periodo estivo, senza dimenticare che mancano i cassonetti per la differenziata”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24.com
Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

Istituto tumori di Bari, c’è il...

 Il prof. Nicola Silvestris sarà dal prossimo 1° settembre il nuovo...
- 16 Luglio 2024

In 66 sbarcano a Leuca, ci...

Un gruppo di 66 migranti di nazionalità iraniana, afgana e irachena,...
- 16 Luglio 2024

Bari, polemiche per la pista ciclabile...

Dal manto sconnesso al guardrail troppo basso, ma anche pericoloso per...
- 16 Luglio 2024

Dallo sport in carrozzina ai ragazzi...

L’Aps-Asd HBari 2003 chiuderà l’anno sportivo 2023/2024 con una cerimonia pubblica...
- 16 Luglio 2024