BARI – Hanno un volto i due uomini che intorno alle 15 di giovedì 3 febbraio avrebbero fatto fuoco contro Robert Gabriel Asan, un romeno di 30 anni, uccidendolo nel giardino della sua abitazione, nel rione Carbonara, a pochi passi dall’ospedale Di Venere. I carabinieri, con un’indagine lampo, hanno fermato Michele Tangorra, 40 anni, e Nicola Ruggieri. Rispettivamente il cognato di Asan e il marito della sorella della sua compagna.

\r\n

Sin dal principio, i militari avevano scartato coinvolgimenti della criminalità organizzata nella vicenda e hanno cercato di interrogare persone vicine al suo contesto familiare. Asan era stato scarcerato da poco e in passato era stato accusato di estorsione, percosse, rissa, minaccia, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. La ricostruzione del movente dell’omicidio sarà ricostruito nelle prossime ore dai carabinieri.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here