5 MICAI Che sarebbe stata una partita difficile lo si capisce subito, quando blocca un retropassaggio in area dalla quale scaturisce la punizione a due. Incerto in un paio di uscite, pur non avendo colpe sui gol non appare comunque concentrato\r\n\r\n5 CISSOKHO Poco brillante nella corsa, impreciso oltre il dovuto. Dalla sua fascia di competenza nasce il raddoppio\r\n\r\n5 RADA Perennemente in affanno, sulla corsa Di Carmine fa la parte del leone. Il romeno è lontano parente del centrale che s è fatto apprezzare nel girone di andata\r\n\r\n5 TONUCCI Caputo gli fa vedere le streghe, gli scappa ovunque. Una sola attenuante: i compagni di reparto, facendo peggio di lui, non lo aiutano minimamente\r\n\r\n4,5 DI NOIA Lo possiamo senza temere smentita: il Bari non ha un terzino sinistro di ruolo. E si vede. Colpa di un mercato invernale insufficiente se Di Noia è costretto a giocare in una zona di campo non sua, rischiando prestazioni pessime come quella contro l’Entella\r\n\r\n4,5 DEFENDI Corre a vuoto, sbaglia tutto quello che può sbagliare, anche l’appoggio più banale. Incomprensibile la decisione di Camplone di lasciare in panca Dezi per 80 minuti\r\n\r\n5 GENTSOGLOU E’ il primo ad uscire, ma in campo c’era chi stava facendo peggio. Non che il greco stesse brillando: molto falloso, giocate semplici e inutili. Certo, la squadra non gira e per un regista è difficile inventare qualcosa\r\n\r\n4,5 (dal 63’ Boateng: Qualcuno, prima o poi, dovrà spiegargli che a calcio si gioca in 11, non da soli, e che non basta lanciare il pallone avanti e rincorrerlo. Irritante)\r\n\r\n6 VALIANI Rispetto al solito Valiani non c’è sfida, oggi anche il veterano del centrocampo biancorosso va fuori giri. Però, serve un assist d’oro a Rosina ed è comunque l’ultimo a mollare, l’unico a tirare in porta e a tentare timidamente di suonare la carica\r\n\r\n4 DE LUCA Contro la Ternana è rimasto in panchina, contro l’Entella è titolare ma non se n’è accorto nessuno. Un fantasma, non entra mai nel vivo del gioco, a lunghi tratti apatico\r\n\r\n4,5 ROSINA L’unica occasione da gol del Bari capita sui suoi piedi sullo 0 a 0 e un giocatore della sua tecnica non può calciare in quella maniera un rigore in movimento\r\n\r\n5,5 SANSONE Schierato nell’inedito ruolo di falso “9” si muove su tutto il fronte offensivo con scarsissimi risultati, ma almeno ci mette un po’ di anima. Per il resto lo si ricorda per tiri sbilenchi

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here