BARI – Venti domande per individuare eventuali atti di bullismo nelle classi. Il test è stato pubblicato sul sito dell’istituto comprensivo Eleonora Duse di San Girolamo e rappresenta un vero e proprio esperimento, unico nel genere, per permettere al dirigente Gerardo Marchitelli di prevenire eventuali episodi.

\r\n

Diversi i quesiti, dagli insulti alle minacce fino a vere e proprie aggressioni. “Ho deciso di avviare questa sperimentazione – spiega il dirigente scolastico – non perché ci siano episodi del genere nella mia scuola, ma per essere preparato, per prevenirli. Voglio capire, grazie a questo test in forma anonima, se ci sono situazioni che ci stanno sfuggendo, in maniera tale da intervenire prima del tempo. Voglio conoscere bene le mie classi, lo faccio non tanto come preside ma come papà: gli alunni si devono sentire protetti e sicuri qui”.

\r\n

Per il momento il test non ha dato risultati preoccupanti. “E di questo – conclude Marchitelli – sono molto contento, mi sono rasserenato. Ma la vigilanza sarà massima e interverremo in tempo reale”.

\r\n

Il test è stato preso con entusiasmo anche dal comitato genitori che segue attivamente l’istituto. “Si tratta di un modo per captare eventuali disagi – spiega la rappresentante Olimpia Sabato – siamo ben lieti di questa iniziativa”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here