BARI – Un fine settimana ricco di eventi in una Bari che si colorerà di sport e di cinema, passando dal più popolare festival dello street food allo shopping più “glamour”  in centro e in periferia. Per poi continuare con il Bifest e Vivicittà. Si comincia venerdì sera da Torre Quetta.

\r\n

Streeat Food

\r\n

Sarà Bari a dare il via al tour primaverile di Streeat European Food Truck Festival, il primo festival italiano del cibo di qualità su ruote che nel 2015, al suo esordio, ha fatto registrare oltre 500 mila presenze nelle diverse città. Dall’uno al 3 aprile Torre Quetta ospiterà la tappa inaugurale della kermesse, ad ingresso gratuito. Appuntamento dalle 17 all’una di notte venerdì e poi sabato e domenica dalle 11 all’una di notte con orario continuato.

\r\n

“Siamo orgogliosi di essere stati scelti come prima città del sud ad ospitare questo evento – ha esordito l’assessore allo Sviluppo economico, Carla Palone – e riteniamo di avere tutte le carte in regola per apprezzare e animare un festival che mette al centro cibo di qualità a prezzi accessibili. Da sempre noi baresi siamo amanti e grandissimi consumatori del cibo di strada, e credo che a Torre Quetta il prossimo fine settimana si ritroveranno migliaia di curiosi e appassionati del gusto e della cucina. Tra i truck in arrivo per l’occasione ci saranno anche produttori pugliesi con proposte gastronomiche a chilometro zero”.

\r\n

In città arriveranno da tutta Italia 14 truck che venerdì, sabato e domenica prossimi saranno impegnati a proporre alcune tra le specialità più gustose della cucina italiana. Ciascun truck offrirà singoli piatti prestando attenzione sia alla filiera produttiva sia al packaging finale, con prezzi compresi tra i 3 e i 7/8 euro. Tre dei truck attesi in città sono pugliesi doc: da Corato un produttore specializzato in pasta, da Fasano un produttore che offre preparazioni a base di angus argentino e dal Salento, infine, un truck che propone vincotto e piatti con protagoniste le patate novelle. Tra le altre proposte culinarie: hamburger di Chianina, olive ascolane, bombette di Cisternino, poff cakes con farine biologiche, torcinelli e paccanelli alla brace.

\r\n

Ci saranno anche due birrifici artigianali locali e la selezione musicale targata Barley Arts.

\r\n

Per l’occasione nelle tre giornate del festival sarà disponibile l’area parcheggio di proprietà privata antistante l’ingresso di Torre Quetta, gestita da personale Amtab, dove sarà possibile lasciare l’auto al prezzo un euro.

\r\n

 Gli altri appuntamenti 

\r\n

Per sabato ce ne sarà davvero per tutti i gusti. Per gli amanti del glamour e dello shopping, si terrà Have a glamorous weekend (oltre 100 negozi in centro e in periferia si abbelliranno con le ultime collezioni e con dj set, mostre, concerti  e aperitivi dalle 10 alle 20). Al via anche la prima giornata del Bifest (con proiezioni e incontri distribuiti tra il Margherita, il Petruzzelli e il Galleria).

\r\n

Vivicittà

\r\n

In contemporanea con le più grandi città italiane, domenica 3 aprile si corre a Bari la 30esima edizione di Vivicittà, la corsa organizzata dalla Uisp- Unione Italiana Sport per tutti in collaborazione con l’associazione sportiva Bari Road Runners. Il programma prevede due percorsi con partenza alle 10.30. Il percorso da 12 chilometri prevede il via in viale Einaudi da cui si proseguirà per viale della Resistenza, viale della Repubblica, viale Unità d’Italia, corso Cavour, corso Vittorio Emanuele, piazza Massari, via San Francesco d’Assisi, piazza Federico II, corso Antonio De Tullio, lungomare Imperatore Augusto, via Goffredo di Crollalanza, lungomare Nazario Sauro, via Giuseppe Di Vagno, via Apulia, via Peucetia, via Magna Grecia, via Omodeo, via Stefano Jacini, viale della Resistenza e via della Costituente.\r\nIl percorso da 4 chilomteri, con partenza e arrivo sempre in viale Einaudi, prevede invece un circuito che si svilupperà attorno al parco 2 Giugno.\r\nAnche per questa edizione Vivicittà, nel solco di una meritoria tradizione, che in trenta anni di attività ha raccolto 650mila euro devoluti in beneficenza, coniuga lo sport con la solidarietà: 1 euro della quota di iscrizione di ciascun partecipante (10 euro) sarà destinato a sostenere iniziative benefiche per i bambini siriani. A Bari Vivicittà scende in campo anche per la salvaguardia del patrimonio naturale: “Lo sport contro le trivelle” è lo slogan dell’edizione 2016. Su iniziativa del comitato UISP di Bari, in collaborazione con l’associazione sportiva “Cavalieri del Mare”, uno striscione ai nastri di partenza promuoverà un’iniziativa in programma il 10 aprile, a Pane e Pomodoro, con l’obiettivo di sensibilizzare il mondo dello sport sui temi ambientali.

\r\n

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here