BARI – “Non ho dato ordini dal carcere”. È questa la linea difensiva del boss Savino Parisi, capo dell’omonimo clan mafioso: oggi, davanti ai giudici del Tribunale della Liberta’, si e’ svolta l’udienza per decidere sulla richiesta di scarcerazione presentata dal mammasantissima. I giudici si sono riservati la decisione, nei prossimi giorni si conoscera’ il verdetto.

\r\n

\r\n

Perché è stato arrestato Parisi

\r\n

Parisi e’ stato arrestato dalla polizia nell’ambito dell’inchiesta della Dda di Bari su mafia ed estorsioni ai cantieri. Dopo l’arresto, il boss a sorpresa decise di sottoporsi all’interrogatorio di garanzia e dichiaro’ di essere estraneo ai fatti contestati. Il capoclan difese a spada tratta anche il figlio Tommaso, anche lui arrestato e in carcere. Se i giudici dovessero decidere di annullale l’ordinanza di custodia, Savino Parisi resterebbe comunque in carcere perché su di lui pende un altro procedimento per estorsione per il quale è detenuto dal 9 marzo scorso.

\r\n

\r\n

\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here