Cabtutela.it

Il complemento più cool da sfoggiare è proprio la nostra chioma.\r\n\r\nCapelli marron glacé, biondo ciliegia, rame, trecce, onde, chignon. Il nostro capo deve farsi notare al cento per cento e se colorare e raccogliere non è più sufficiente, dobbiamo arricchirlo il più possibile. Ecco che la moda crea straordinari cimeli da aggiungere al nostro guardaroba.\r\nNovità assoluta le tiare: coroncine luminose per principesse moderne che dominano la vita quotidiana: floreale e colorata di giorno, preziosa ed elegante di sera. Molto rock le proposte di Saint Laurent, romantiche quelle di Dior e Marras.\r\nFermagli gioiello: spille e ciondoli che valorizzano chignon e code alte, risaltano il make up, impreziosiscono l’outfit. Non solo per serate speciali, se ben dosati, anche per un happy hour in centro.\r\nCerchietto: sottile e minimalista per un look sobrio perfetto dietro una scrivania, floreale per dare un tocco etnico.\r\n\r\nFascia nera: alta, a listini sottili, di pelle, di velluto, di gros grain, abbinata a un raccolto spettinato, trecce, capello naturale, in grado di esaltare la femminilità, sia nel tran tran quotidiano, che in spiaggia. Particolari le proposte di Fendi e Gucci.\r\n\r\n

\r\nCappelli: dall’ottocento in poi, il cappello crea donne raffinate e sensuali. Il 2016 è sicuramente un anno fortunato per questo accessorio che abbiamo visto in passerella in diverse varianti. Bucket hat in raffia e crochet, boater hat, copricapo tipico dei gondolieri, sporty style, cappellino da baseball elegantemente interpretato da Chanel; berretto francese, di panno rosso, avorio, blue navy o arancio; cappello di paglia, provenzale, country o super ampio e a righe come in Giorgio Armani; la visiera, importata dal mondo del tennis e rivisitata da Lacoste e Giulietta.\r\nFoulard: a mo’ di fazzoletto, a turbante, che incornicia il viso, che racchiude i capelli sulla nuca, che lega una coda. Foulard coloratissimi che fanno subito mare ma che abbinati a un tubino nero sono ultra chic. Dolce e Gabbana docet!\r\nOgni copricapo muta il nostro aspetto in un gioco di ammiccamento e seduzione. Ogni dettaglio si muove con noi, catturando l’attenzione di chi abbiamo di fronte, plasmando donne di carattere e sicure di sé, donne guerriere.\r\n\r\nCerto gli stilisti sanno eccedere in passerella ma le donne di oggi sanno anche bene come e quando è il momento di “usare la testa”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui