\r\n

\r\n

BARI – Il Fortino sarà a pagamento per tutti coloro che vorranno organizzare eventi e manifestazioni. La location sarà disponibile gratuitamente solo per attività istituzionali, associazioni non a fini di lucro e scuole e università pubbliche.

\r\n

Su proposta dell’assessore alle Culture Silvio Maselli, la giunta comunale ha approvato le linee guida per la concessione del fortino Sant’Antonio, spazio espositivo e luogo di cultura che dal 2000 ospita iniziative di vario genere, dal 2014 anche sede della Casa della partecipazione – Urban center. Il Comune ha deciso quindi di fissare i criteri per la concessione della location, già sfruttata per i matrimoni, al fine di ampliare la platea dei possibili beneficiari e ottimizzare le potenzialità di utilizzo per la realizzazione di eventi culturali, sociali e istituzionali.

\r\n

Il Fortino sarà gratuito per eventi promossi da organi comunali per lo svolgimento di attività istituzionali; associazioni, comitati, fondazioni o altri organismi che perseguono finalità non lucrative e compatibili con quelle istituzionali del Comune di Bari e scuole, istituzioni educative pubbliche, università pubbliche.

\r\n

In tutti gli altri casi, comunque per iniziative e attività di interesse collettivo, si  dovrà versare per l’uso della sala il corrispettivo delle spese per utenze e pulizia.

\r\n

Alla concessione si procederà in ordine cronologico di presentazione delle richieste, fatta salva la priorità che sarà riconosciuta a coloro che avranno effettuato donazioni previste dall’Art Bonus in favore del restauro del fortino.

\r\n

 

\r\n\r\n

\r\n

\r\n \r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here