Calcio e solidarietà possono andare a braccetto? Nella Fc Bari 1908 sì. La società calcistica biancorossa ha infatti creato un’apposita sezione, l’area solidale, dedicata alla realizzazione di progetti di beneficenza.\r\n\r\nFc Bari 1908 solidale\r\n\r\nOggi a guidare la “Fc Bari 1908 solidale” ci sono Michele Cellamare e Sergio Fanelli, che a fine luglio festeggeranno il loro primo anno di attività benefiche organizzate per la società biancorossa. “Tutto è iniziato a fine giugno 2015 – racconta Cellamare – dopo una chiacchierata con il presidente Gianluca Paparesta. Con la onlus di cui sono presidente, la “Tempo libero Bari”, stavamo organizzando un evento benefico in collaborazione con la società, e Paparesta mi dice: “Perché non entri a far parte dell’area che organizza i progetti benefici della squadra?”. Ho accettato subito e ora ci prepariamo a chiudere il primo anno di attività con più di 80 eventi benefici organizzati”.\r\n\r\nBeneficenza e sport\r\n\r\nMichele Cellamare ha così messo in campo per il Bari calcio i suoi 25 anni di esperienza nel settore. Ora insieme a Sergio Fanelli, anche lui tesserato della sua onlus, continua ad aiutare i bisognosi grazie al sostegno di tifosi e cittadini. “Il prossimo evento – racconta – si svolgerà l’11 e il 12 giugno. Si tratta di un torneo calcistico per adulti, organizzato per raccogliere fondi in favore dell’associazione “Forza Valeria”, creata dagli amici e famigliari della 22enne rimasta paraplegica dopo un incidente stradale”. Valeria era stata ospite della società già prima del fischio di inizio di Bari-Novara, la sfortunata tifosa biancorossa fece il giro dello stadio San Nicola per ringraziare i tanti tifosi che avevano donato fondi alla sua associazione, sostenendo le sue cure in un centro medico in Svizzera. E non è l’unica persona bisognosa ospitata al San Nicola: in media 150 persone con malattie congenite o costrette sulla sedia a rotelle da incidenti stradali vengono invitate ad ogni partita per vedere i loro beniamini.\r\n\r\nOltre ai tanti memorial di raccolta fondi per progetti benefici organizzati con la squadra dei dirigenti e delle vecchie glorie della società calcistica barese, la Fc Bari 1908 solidale si dedica anche a progetti per permettere a tutti di praticare sport. Quest’anno, ad esempio, hanno costruito un campo di calcetto a 5 in un quartiere difficile di Giovinazzo, utilizzando i fondi del ministero dell’Interno sequestrati nell’ambito della lotta al calcio scommesse e al gioco d’azzardo.\r\n\r\nI giocatori protagonisti\r\n\r\nLe attività della Fc Bari 1908 solidale non passano però solo per gli eventi sportivi. “Quest’anno – racconta Cellamare – abbiamo anche donato, con il sostegno dei tifosi della curva del San Nicola, l’arredamento e i giocattoli per la ludoteca dell’ospedale Miulli di Acquaviva della Fonti. Li abbiamo consegnati assieme a due giocatori della prima squadra, Maniero e Porcari”.\r\n\r\nI calciatori della società sono spesso protagonisti delle attività di beneficenza. Quest’anno ad esempio Donkor e Boateng hanno visitato i ragazzi del carcere minorile di Bari, portandogli anche dei gadget, per ricordare loro che la società calcistica e la città tutta non li lascia soli in questi momenti difficili della loro vita.\r\n\r\n”Lo sport e gli sportivi in genere – racconta Cellamare – sono dei punti di riferimento per i giovani. Noi cerchiamo di sfruttare la popolarità dei giocatori biancorossi per poter lanciare un messaggio e dire: “Tutti possiamo attivarci per fare del bene a chi sta peggio di noi”. Ecco quindi che a giugno la prima squadra farà  da “cassa di risonanza” per le attività della fondazione Ciao Vinny, andando a donare il sangue alla banca del sangue del Policlinico di Bari.\r\n\r\nPremiati agli “Italian Sports awards”\r\n\r\nIl lavoro della Fc Bari 1908 solidale sta aiutando tante persone svantaggiate, con un impegno che è stato riconosciuto anche al di fuori dei confini regionali. “Quest’anno – conclude Cellamare – riceveremo a Fiuggi il premio come migliore club calcistico solidale tra le squadre di seria A e B italiane durante “l’Italian sports award”, il gran galà dello sport. E’ per noi una grande soddisfazione ricevere un premio che lo scorso anno è stato dato a club di serie A con bilanci ben più elevati del nostro. Dimostra che la generosità dei tifosi baresi e delle associazioni benefiche sul territorio è conosciuta in tutta Italia”.\r\n\r\n@cassanonat\r\n\r\n

\r\n\r\n 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here