lapugliativaccina.regione.puglia.it

BARI – Un pomeriggio di dibattito e analisi politica alla libreria Laterza, attraverso la parabola di Bernie Sanders, mosca bianca della politica americana. Cogliendo l’occasione della presentazione del libro “Quando è troppo è troppo!” della giovane dottoressa in filosofia politica Rosa Fioravanti sono intervenuti Claudio Riccio (Sinistra Italiana) e Nicola Colaianni (professore di diritto ecclesiastico e presidente del comitato barese del No al referendum costituzionale) moderati da Nico Lorusso.

\r\n

Il libro, pubblicato da Castelvecchi editore, è una raccolta dei discorsi dell’ex candidato alle primarie del Partito democratico, attraverso i quali l’autrice ricostruisce la figura del socialista americano che ha sfidato Hillary Clinton nella corsa alla presidenza degli Stati Uniti.

\r\n

“I suoi riferimenti sono Martin Luther King, Papa Francesco e Franklin Delano Roosevelt: non paliamo esattamente di un estremista”, spiega la Fioravante.  “Sanders si è candidato contro l’establishment del Partito democratico della Clinton – prosegue – raccogliendo consensi soprattutto tra i giovani che avevano perso la fiducia nelle forze politiche e che non sarebbero andati altrimenti a votare”.

\r\n

“Il socialismo americano – osserva Colaianni – altro non è che il desiderio di garantire i diritti fondamentali che la nostra costituzione, come la maggior parte delle costituzioni europee, ha già: la nostra è una costituzione di carattere sociale – almeno sulla carta – che ci insegna che i diritti sono indivisibili e che non si può concepire la libertà di pensiero senza la libertà economica”.

\r\n

Le tematiche affrontate nel libro della Fioravante hanno dato lo spazio al confronto tra Stati Uniti e Europa, come ha sottolineato l’intervento di Claudio Riccio, sulla necessità del conflitto nell’esercizio della democrazia, fulcro della storia dei movimenti italiani dal social forum di Genova ad oggi.

\r\n

“Insieme”, questa una delle parole d’ordine della campagna elettorale di Sanders, per riorganizzarsi e per riprendersi il governo degli Stati Uniti. Fondamentali anche il rapporto con i corpi intermedi (la campagna è stata finanziata principalmente dai sindacati) e una proposta intellettuale credibile e fondata, con la partecipazione di premi nobel dell’economia che hanno dichiarato, a sostegno di Sanders, l’impossibilità di crescita economica con questo tasso di crescita delle disuguaglianze.

\r\n

Così, attraverso il racconto di un’esperienza politica apparentemente lontana, si è discusso di temi che ci riguardano da vicino quali l’uguaglianza, la distribuzione della ricchezza e la democrazia le cui storture continuano a ricadere – dall’America alla Puglia – sulla quotidianità di tutti.

\r\nBfeddacfbba L\r\n


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui