Cabtutela.it
acipocket.it

Dopo le polemiche e le mille battaglie, in provincia di Bari si è celebrato il primo matrimonio omosessuale giuridicamente riconosciuto. A Casamassima, paese a 18 chilometri da Bari, Domenico Locorotondo, 34 anni, e Roberto Angelillo, 35, hanno realizzato il loro sogno dopo quasi dieci anni di fidanzamento e convivenza. Tra amici e curiosi emozionati hanno detto il loro “sì”, a celebrare l’unione civile il sindaco Vito Cessa e un dipendente comunale. Bouquet di fiori colorati sul tavolo, applausi dei presenti, qualche lacrima e tanti sorrisi per due persone che hanno deciso di cominciare un nuovo percorso di vita insieme. Si tratta della prima unione civile giuridicamente riconosciuta nell’area della Città metropolitana di Bari.

\r\n

Per quanto riguarda la città di Bari invece dal prossimo 5 settembre sarà possibile prenotare la richiesta di costituzione dell’unione civile tra persone dello stesso sesso, nella stanza numero 8 al primo piano degli uffici su lungomare Vittorio Veneto, 4. E già per domenica 2 ottobre è prevista la prima unione, quella tra Adele e Nicoletta.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui