Cabtutela.it
acipocket.it

Otto interventi per dare ai baresi un nuovo lungomare, riqualificando in alcuni tratti la costa che va da Santo Spirito a Torre a Mare. Il progetto “baridamare” – promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con Ance e Confindustria Bari e Bat – inizia a concretizzarsi: nelle prossime ore verrà pubblicata la gara di progettazione per realizzare il nuovo lungomare Imperatore Augusto, il nuovo molo San Nicola e quello di Sant’Antonio. La realizzazione di questi tre (degli otto) progetti  costerebbe all’amministrazione quasi 8 milioni di euro che verrebbero presi dai fondi messi a disposizione dal Patto per lo sviluppo della Città Metropolitana, sottoscritto dal premier Matteo Renzi lo scorso maggio.

\r\n

I rendering dei progetti

\r\n

\r\n\r\nAl primo classificato un premio da 20mila euro\r\n\r\n“Quelli che verranno fatti saranno interventi piccoli e veloci, per i quali abbiamo già trovato i fondi – ha detto il sindaco di Bari, Antonio Decaro, intervenuto questa mattina al padiglione comunale della Fiera del Levante – il primo classificato nella gara di progettazione riceverà un premio di 20 mila euro, oltre all’attribuzione dei lavori pubblici. Per il secondo e il terzo classificato è previsto, invece, un premio da 8 mila euro”.\r\n

Il presidente dell’Ance Bari – Bat, Beppe Fragasso ha commentato: “Siamo orgogliosi di aver contribuito allo sviluppo di idee di riqualificazione per il lungomare e gli approdi a mare della città di Bari, Santo Spirito e Palese, collaborando con l’amministrazione comunale e Confindustria. Il nostro apporto è stato soprattutto orientato all’utilizzo sulla costa di materiali biocompatibili ed eco-sostenibili e costituirà la base su cui l’amministrazione potrà indire i concorsi di progettazione e successivamente le gare di appalto”.

\r\n

“Questa iniziativa – ha dichiarato il presidente di Confindustria Bari BAT Domenico De Bartolomeo – è il segno evidente della volontà, che Confindustria e Ance condividono con il Comune, di far vivere Bari come una grande città europea”.

\r\nPresentati i progetti per Santo Spirito, Torre a Mare, Pane e pomodoro e Fiera del Levante\r\n

Altri quattro studi di prefattibilità, realizzati da Ance e Confindustria Bari e Bat e messi a disposizione del Comune, sono stati presentati questa mattina in Fiera del Levante dal sindaco Decaro. I progetti prevedono il rifacimento del porticciolo di Santo Spirito, del lungomare di Palese, della costa meridionale di Torre a Mare e di quella adiacente l’ingresso monumentale della Fiera del Levante. All’appello manca solo la riqualificazione del lungomare Nazario Sauro, per il quale è previsto uno studio ad hoc che sarà “presentato nei prossimi giorni”, a detta del sindaco. Complessivamente, gli otto interventi hanno un costo di 19 milioni di euro circa.

\r\nI dettagli\r\n

Santo Spirito – Palese

\r\n\r\n

    \r\n

  • Pedonalizzazione lungomare con rifacimento marciapiedi, pubblica illuminazione nella zona del porto e creazione di percorsi ciclopedonali. La pedonalizzazione non riguarderà il tratto adiacente al porto di Santo Spirito e sarà assicurata la viabilità circostante. Sarà invece riqualificata la piazza attualmente sulla rotonda e il molo, sia nella zona che ospita i box dei pescatori, sia nell’area attigua che sarà liberata dalle auto, che oggi parcheggiano abusivamente, per essere rinnovata e resa fruibile dai cittadini. A Palese, invece, si procederà con l’allargamento del marciapiede, già in parte riqualificato, per realizzare un percorso ciclopedonale.
  • \r\n

\r\n

Ingresso monumentale Fiera del Levante

\r\n

 

\r\n\r\n

    \r\n

  • Creazione di una spiaggia pubblica attrezzata con ampie zone dedicate alle attività balneari e affini. La spiaggia pubblica rappresenta l’opera che completa l’offerta del quartiere fieristico, che naturalmente si presta a diventare l’area dedicata al tempo libero e agli eventi.
  • \r\n

\r\n

Pane e pomodoro e Torre Quetta

\r\n\r\n

    \r\n

  • Realizzazione del prolungamento della spiaggia da Pane e Pomodoro fino a Torre Quetta per un totale di 3,5 chilometri. L’intera area sarà resa fruibile sia per le attività balneari, sia per le attività sportive durante la stagione invernale attraverso una vera e propria palestra a cielo aperto. L’intero tratto di costa sarà riqualificato e attrezzato.
  • \r\n

\r\n

Torre a mare

\r\n

 

\r\n\r\n

    \r\n

  • Riqualificazione del tratto di lungomare a sud, a partire dalla piazza centrale, con creazione di percorso ciclo pedonale che si affaccerà sulle aree prospicienti al mare dove attualmente l’accesso è impedito o difficoltoso. Nel tratto di costa dove attualmente esistono le “calette”  è prevista la riqualificazione delle spiagge o degli accessi al mare e della zona circostante. Su tutto il lungomare saranno realizzati, dove possibile, accessi al mare, compatibilmente con gli interventi di stabilizzazione della costa. Sono previste inoltre nuove aree per la sosta e per piccole attività commerciali.
  • \r\n

\r\n \r\n\r\n 


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui