Cabtutela.it
acipocket.it

Riparte il mercato a Bari sulla vendita delle case. Secondo i dati di Immobiliare.it a favorire i nuovi acquisti anche il calo nei prezzi. Nel mese di settembre per gli immobili residenziali in vendita sono stati richiesti in media 2.015 euro per metro quadro, contro i 2.097 euro registrati nello stesso mese dello scorso anno, con una diminuzione del 3.88 per cento. Nel corso degli ultimi 24 mesi, il prezzo richiesto all’interno del comune di Bari ha raggiunto il suo massimo nel mese di ottobre 2014, con un valore di 2.178  euro al metro quadro.

\r\n

Le situazioni per quartiere

\r\n

Poggiofranco si conferma il quartiere più caro con 2.513 euro a metro quadro, seguito dal centro con 2431 e dalla zona Marconi – San Cataldo con 2400 euro a metro quadro. Al contrario, l’area in cui è stato rilevato il prezzo di richiesta più basso è Stanic, con una media di 1.238 euro per metro quadrato.\r\nNel corso dello stesso mese, il prezzo richiesto per gli immobili in affitto a Bari è stato più alto nel quartiere Fesca, San Girolamo, con 8,63 euro per metro quadro al mese. Seguono Libertà e Murat. La zona in cui invece si è registrato il più basso prezzo di richiesta per immobili in affitto è stata Loseto, con una media di  5,48 euro al mese per metro quadrato.

\r\n\r\n\r\n

Immobiliare
L’andamento dei prezzi a metro quadro (immobiliare.it)
\r\n\r\n
Prezzi Per Zone
(Immobiliare.it)
\r\n\r\nIl caso di San Girolamo – Fesca\r\n\r\nI lavori sul waterfront di San Girolamo hanno fatto ripartire il mercato in un quartiere per anni rimasto fermo, in attesa. Basta passeggiare per le strade dei due rioni (Fesca e San Girolamo) per rendersi conto dei cantieri che si sono sbloccati: diversi i palazzi in costruzione e gli uffici vendite pullulano di curiosi e persone davvero intenzionate a comprare ora. A raccontarci quanto sta accadendo Mino Mari, agente immobiliare di Professione Casa, zona San Girolamo. “Nell’ultimo periodo – spiega – si stanno affacciando diverse persone, coppie giovani soprattutto ma anche anziani o famiglie che già risiedono nel quartiere e che cercano appartamenti più piccoli o più grandi. I lavori hanno sicuramente spinto molti proprietari a vendere le case inutilizzate, pensando di poter ottenere un buon prezzo. Ma i costi comunque non variano, perché il portafoglio delle persone quello è. E con le nuove costruzioni i prezzi dell’esistente non possono cambiare. Perché le offerte sono tante e la concorrenza tra immobili è fortissima”.\r\n\r\nDa fuori rione arrivano soprattutto coloro che vogliono conquistare una vista mare del futuro waterfront.\r\n\r\nI cantieri in costruzione\r\n\r\n

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui