Numerosi sono gli avvenimenti storici riconducibili all’8 novembre, ma noi vogliamo ricordarne quattro in particolare: due che ci riguardano più da vicino, ma solo per questioni geografiche, e due che, pur essendo accaduti fuori dai confini italiani, hanno influenzato e influenzano ancora il presente di ognuno.

\r\n\r\n

1. Laura Pausini riceve il suo secondo Latin Grammy Award

\r\n

Luciano Pavarotti è scomparso da poco quando, a Las Vegas, Laura Pausini riceve il suo secondo Grammy Award con la canzone “Yo canto”. E’ l’8 novembre 2007 e la Pausini dedica al suo amico Big Luciano la sua vittoria.  I due album, quello in spagnolo “Yo canto” e quello in italiano “Io canto”, raggiungono in pochissimo tempo una vendita record di oltre 3.000.000 copie.

\r\n\r\n

Laura2. Luigi Pirandello riceve il Premio Nobel

\r\n

Era l’8 novembre del 1934 quando l’Accademia della Svezia decide di conferire a Luigi Pirandello il Premio Nobel per la Letteratura “per il suo coraggio e l’ingegnosa ripresentazione dell’arte drammatica e teatrale”. Già noto dopo il successo del romanzo “Il fu Mattia Pascal”, l’autore siciliano fu conosciuto maggiormente a seguito delle pubblicazioni teatrali. Tra le sue opere più famose ne ricordiamo solo alcune tra cui “Uno nessuno e centomila”, il già citato “Il fu Mattia Pascal”, “Sei personaggi in cerca d’autore”.

\r\n

\r\n

3. Nel 1895 una svolta nel campo della medicina: la scoperta dei Raggi X

\r\n

Una scoperta avvenuta quasi per caso, durante un esperimento che il tedesco Röntgen stava conducendo con un tubo fluorescente. Si accorse, infatti, che un pannello su cui aveva cosparso questa stessa sostanza, posto a poca distanza dal tubo, emanava una sorta di luce. Röntgen, dopo numerosi tentativi di replicare quanto stava accadendo, infine sostituì questo pannello con una pellicola fotografica e provò a “fermare” l’immagine della mano di sua moglie ponendola tra questa pellicola fotografica e il tubo. L’immagine delle ossa e dell’anello della moglie rimasero impresse sul foglio. Non capendo ancora la provenienza e il ruolo di quei raggi, Röntgen decise di chiamarli “X”, raggi misteriosi che da quel momento cambiarono la sorte della medicina.

\r\n\r\n

4. Apre al pubblico quello che sarebbe divenuto il museo più famoso al mondo: il Louvre

\r\n

Tra i musei più visitati al mondo, nella città tra le più amate e ricche di storia e arte, sulla rive droite nel I arrondissement, il Louvre apre le porte al pubblico l’8 novembre del 1793. Tra gli elementi presenti all’apertura vi erano anche beni confiscati alla chiesa cattolica e elementi della collezione reale. Al momento nel Louvre sono esposte alcune tra le opere d’arte più famose al mondo tra cui la famosa “Gioconda” di Leonardo Da Vinci.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here