Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Il presidente della commissione parlamentare d’inchiesta sugli infortuni sul lavoro, Camilla Fabbri, comunica in una nota di aver dovuto rinviare, a causa della indisponibilità del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’audizione prevista per oggi alle 14.30. All’incontro era prevista la presenza anche dell’assessore regionale ai Trasporti, Giovanni Giannini, che però è arrivato tardi. Entrambi avrebbero dovuto essere ascoltati sul disastro ferroviario dello scorso 12 luglio avvenuto sul binario unico della Ferrotramviaria, nel tratto fra Andria e Corato, in cui due convogli si sono scontrati frontalmente causando la morte di 23 persone e il ferimento di altre 50.\r\n\r\n”In tarda mattinata – spiega Fabbri – ci è stata data comunicazione dell’assenza del presidente Emiliano per altri impegni sopravvenuti, confermando la disponibilità all’audizione del solo assessore Giannini. A causa del grave ritardo dello stesso, però, sono stata costretta a procedere alla sospensione e al rinvio della audizione, in segno di rispetto verso la materia trattata e il lavoro dei colleghi commissari”.\r\n\r\nFabbri spiega che “riconvocheremo a breve il presidente Emiliano nella speranza che, dopo aver avanzato richiesta di audizione per un mese e mezzo, ci fornisca finalmente la sua disponibilità ad essere ascoltato, tenendo conto della delicatezza dell’indagine”. “La Commissione, che pochi giorni dopo il tragico incidente si è recata in missione istituzionale sul luogo del disastro – conclude il presidente della commissione parlamentare – si è assunta l’impegno, in primis nei confronti dei familiari delle vittime, di lavorare per contribuire ad arrivare quanto prima all’accertamento delle cause e delle responsabilità di una tragedia che ha visto morire 23 persone”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui