Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Il ministero della Salute “promuove” l’istituto oncologico di Bari. Al termine di un’istruttoria effettuata a giugno scorso e verificata l’attività di ricerca e assistenza compiute dal centro barese, i funzionari del ministero hanno confermato il carattere scientifico dell’Irccs “Giovanni Paolo II”.\r\n\r\n“Il risultato di oggi non era affatto scontato, ma ce l’abbiamo fatta”, ha comunicato Giovanni Gorgoni Direttore Ares (Agenzia regionale sanitaria): “Negli ultimi anni – ha proseguito – sono cambiate le normative in tema di riconoscimento degli Irccs e di politiche ministeriali relative alla ricerca scientifica e all’efficienza economica. La partita si è fatta più difficile, tanto che un anno fa non avrei scommesso un centesimo sulla riconferma. Ma evidentemente mi sarei sbagliato”.\r\n\r\nSoddisfazione anche per il direttore generale Vito Antonio Delvino: “La commissione ministeriale – ha detto – ha espresso il suo apprezzamento per la qualità dell’edificio che ci ospita, idoneo per l’assistenza dei pazienti oncologici; il personale sanitario è stato ritenuto professionale; la produzione scientifica organizzata e la progettualità significativa”. Delvino ha annunciato le prossime tappe: “Potenziamento, con risorse umane e strumentali, dell’Urologia, Chirurgia ginecologica, Ortopedia oncologica e Endocrinologia. Il tutto si integrerà con il trasferimento della Chirurgia Toracica, dell’Anatomia Patologica e della Oncologia Medica dalla ASL Bari all’Istituto, ormai in fase di realizzazione”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui