Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

L’inchiesta sul presunto voto di scambio alle regionali del 2015, oggi, ha portato ad un altro arresto: i carabinieri hanno rintracciato e bloccato Giuseppe Coletta, 50enne di Gioia del Colle, anch’egli ritenuto affiliato al clan Di Cosola. L’uomo era ricercato dai militari dallo scorso martedì, quando fu eseguito il blitz.\r\n\r\nSale dunque a 23 il numero degli  arrestati per il condizionamento del voto del 2015: la cosca mafiosa avrebbe convogliato voti al candidato Natale Mariella (Popolari) dietro il pagamento di 50 euro per ogni voto raccolto e la promessa di posti di lavoro. Mariella è indagato a piede libero, mentre il suo factotum è stato arrestato.  Come documentato dalle indagini, Coletta aveva avuto un importante ruolo nel traffico di droga, principalmente in tutta l’area del Nord Barese, nonché nella custodia di armi da fuoco a disposizione dell’organizzazione. Era in sintesi uno dei più fedeli referenti dell’intero clan.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui