Napoletana, mamma, moglie e amante della cucina. Il suo nome è Flavia Imperatore, ma tutti la conoscono come Misya. Borderline24 ha intervistato la famosa food blogger che, con i suoi consigli in cucina, regala idee e rassicura anche le meno esperte tra i fornelli.

\r\n

Partiamo dal nome. Misya, perché?

\r\n

Ero adolescente, leggevo i libri di Andrea De Carlo e c’era una protagonista che si chiamava Misya, un personaggio che mi piaceva molto e da allora sono rimasta legata a questo nome utilizzandolo anche come alias per il mio blog. Da anni ormai Flavia e Misya sono diventati per me un nome intercambiabile all’occorrenza.

\r\n

“Festa della Rete”: anche quest’anno lei è tra le premiate. Cosa rende Misya uno dei blog – e dei nomi – più seguiti e apprezzati del web?

\r\n

Il mio blog è il diario di cucina di una donna come tante, non quello di uno chef o di un professionista del settore; le ricette sono spiegate in maniera semplice, presentate in modo chiaro e alla portata di tutti, perché sono i piatti che porto in tavola ogni giorno per la mia famiglia. Credo che sia questo quello che piace maggiormente del mio blog.

\r\n

N
Misya sul podio alla Festa della Rete – Foto: Facebook – Misya.info
\r\n

Un consiglio per le donne, e gli uomini, che hanno poco tempo da impiegare in cucina ma che non vogliono rinunciare al gusto e a piatti sani?

\r\n

Basta veramente poco per realizzare dei piatti semplici, gustosi e sfiziosi. Ogni giorno propongo una nuova ricetta sul mio blog ed è quasi sempre qualcosa che si prepara in meno di un’ora. Quindi il mio consiglio è quello di sfogliare le pagine del mio blog, lì di certo si può trovare qualcosa di appropriato.

\r\n

O
WRAP farcito – Foto: Facebook – Misya.info
\r\n

Il Natale è oramai alle porte. Un conosiglio per il menù?

\r\n

Sul menu di Natale sono abbastanza tradizionalista nella scelta degli ingredienti, ma gioco molto ogni anno a trasformare i piatti in qualcosa di sfizioso. Le classiche tartine possono essere ritagliate a forma di stellina e trasformate in deliziosi alberelli,  I tradizionali tortellini\r\n possono essere serviti fritti ed infilzati su uno stecco di legno a mo’ di spiedino, l’ arrosto può diventare un filetto in crosta e così via, basta un po’ di inventiva per portare in tavola qualcosa che sia sempre nuovo.

\r\n

O
Tartine di Natale – Foto: Facebook – Misya.info
\r\n

Cenone equivale spesso ad avanzi per i giorni a seguire. Come\r\n riutilizzarli?

\r\n

Anche qui la trasformazione è alla base di tutto, se avanza del pesce si possono fare delle mousse per farcire le tartine il giorno dopo, con il panettone avanzato possiamo realizzare dei tiramisù monoporzione e così via…

\r\n

Tiramisu Con Pandoro
Tiramisù con Pandoro – Foto: Misya.info
\r\n

La tradizione sulla tavola delle feste. Cosa non deve mancare?

\r\n

Gli spaghetti con le vongole, le tartine al salmone, la minestra maritata, l’insalata di rinforzo, il baccalà e gli struffoli. Ecco, se non ci fossero queste cose sulla mia tavola, non mi sembrerebbe Natale.

\r\n

Struffoli
Struffoli – Foto: Misya.info
\r\n

Cucina italiana e cucine estere. Qual è la sua posizione in quanto food blogger? Propone e sperimenta piatti internazionali? Quali preferisce?

\r\n

Oltre alla passione per il food io adoro viaggiare quindi mi viene naturale, una volta tornata a casa, sperimentare i piatti assaggiati durante il mio ultimo viaggio. Chiaramente la cucina italiana, e soprattutto quella napoletana, rimangono un caposaldo della mia vita, ma traggo sempre spunti interessanti dalla cucina estera.

\r\n

Pancake Senza Uova
Pancake senza uova – Foto Misya.info
\r\n

Ospiti improvvisi a cena: cosa non deve mai mancare in dispensa e nel frigorifero?

\r\n

Io ho sempre un rotolo di pasta sfoglia in frigo e salumi e formaggi sottovuoto non mancano mai quindi in qualsiasi momento posso almeno imbastire una torta salata aggiungendo poi qualche sottolio home made che non mi mancano mai.

\r\n

Albero Di Girelle Di Sfoglia
Albero di girelle di Sfoglia – Foto Misya.info
\r\n

Nel corso degli anni da foodblogger è divenuta anche imprenditrice e di una passione ne ha fatto il suo lavoro. Quali sono gli step futuri? Quali novità aspettarsi ancora da Misya?

\r\n

Il mio Misya è in continua evoluzione, quest’anno ho lanciato un magazine food che sta affiancando il blog e per l’anno nuovo sono in contatto con vari partner per creare uno shop online.

\r\n

Tra le migliaia di preparazioni, avrà sicuramente un piatto forte, o\r\n comunque un piatto preferito. Qual è?

\r\n

Due sono le ricette a cui sono legata in maniera particolare, le pizzette da buffet perché sono la prima ricetta che ho pubblicato sul blog e la torta di mele realizzata con la ricetta di mia mamma, il mio comfort food per eccelenza.

\r\n

Pizzette Allo Yogurt
Pizzette allo yogurt – Foto Misya.info
\r\n\r\n
Torta Di Mele Senza Burro
Torta di Mele senza burro – Foto Misya.info
\r\n\r\n 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here