Cabtutela.it
acipocket.it

Un laboratorio mobile per il monitoraggio dell’aria arriva al Palaflorio di Japigia. La postazione, montata all’interno di un furgone, servirà a capire perché nelle ore serali si avvertano fumi maleodoranti nell’area a sud del quartiere, situazione più volte denunciata dai residenti.\r\n\r\nA darne notizia è l’assessore all’Ambiente di Bari Pietro Petruzzelli, che spiega anche quando sarà attivato il dispositivo di monitoraggio – mercoledì prossimo, 21 dicembre -, e che tipo di sostanze andrà ad analizzare: polveri sottili, monossido di carbonio, ossidi di azoto, ozono , carbonio organico non metanico, metano, carbonio organico totale, benzene, toluene, xilene e anidride solforosa.\r\n\r\n”Abbiamo ritenuto doveroso – ha spiegato Petruzzelli – procedere in tale direzione per verificare la qualità degli agenti atmosferici nella zona interessata dal fenomeno dei fumi e stabilire se i cattivi odori sprigionati nell’aria da una certa ora in poi, che stanno creando diversi disagi, siano nocivi per la cittadinanza.” L’assessore incontrerà domani i tecnici dell’Arpa Puglia, che proveranno a scoprire la provenienza dei cattivi odori. “Così facendo – conclude Petruzzelli – riusciremo a dare un supporto fondamentale alla polizia municipale, già impegnata nel controllo del territorio e nella repressione di questi fenomeni criminosi”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui