Nel corso dell’anno appena iniziato, la società elettrica provvederà alla sostituzione di circa 33 milioni di vecchi misuratori, ma come si suol dire, l’occasione rende l’uomo ladro. Bande di truffatori sono già all’opera con il fine di estorcere denaro o addirittura al fine di rubare nelle case dell’ignaro utente di turno.

\r\n

La tecnica è semplice. Camuffati da operatori incaricati dall’azienda elettrica, richiedono l’accesso all’abitazione con la scusa di dover procedere al controllo del contatore, una volta all’interno, la truffa ha luogo chiedendo soldi per la successiva sostituzione oppure approfittando della distrazione del proprietario e impossessandosi di ciò che è possibile riuscire a reperire rapidamente.

\r\n

Facciamo un passo indietro. Il piano di sostituzione dei misuratori interesserà tutti i contatori installati prima del 2001 al fine di poter procedere con la sostituzione con modelli digitali di ultima generazione. Tale operazione è necessaria affinché la lettura dei consumi possa avvenire in tempo reale da parte della società erogante. Tale lettura da remoto consentirà di evitare all’utente conguagli salati e di avere costantemente sotto controllo la lettura via web.

\r\n

Al fine di proteggersi da questi raggiri, è utile tenere a mente che tutti gli addetti incaricati dalla società, oltre a non essere autorizzati a richiedere pagamenti in contanti, devono esibire un tesserino di riconoscimento con relativo numero identificativo. La sostituzione del contatore è assolutamente gratuita.

\r\n

In via preventiva l’utente può ricevere tutte le informazioni sul piano di sostituzione dei misuratori contattando lo Sportello per il consumatore dell’Autorità per l’Energia (tel. 800166654, autorita.energia.it).

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here