Cabtutela.it
acipocket.it

Le scuole sono ancora troppo fredde e da Palazzo di città arriva la soluzione: prorogare l’orario di spegnimento degli impianti di riscaldamento. Il provvedimento a firma del sindaco di Bari Antonio Decaro prevede termosifoni accesi per 10 ore consecutive al giorno in tutti gli istituti della città, così da garantire un ambiente più caldo per gli studenti, che la scorsa settimana hanno inondato la sua bacheca Facebook di proteste. Non solo le scuole, ma anche i privati potranno tenere il riscaldamento acceso più a lungo: il limite è di 15 ore al giorno.\r\n\r\nCentro di accoglienza in Fiera aperto fino al 20 gennaio\r\n\r\nNell’ordinanza, inoltre, viene specificato che rimarrà aperto fino al 20 gennaio lo spazio allestito nel padiglione del Comune nella Fiera del Levante, con 38 posti letto disponibili per i senza fissa dimora e che sarà prorogato il servizio di trasporto con navette dell’Amtab che alle 21.30 collega piazza Moro alla Fiera.\r\n\r\nTornano a seguire i normali orari previsti dal regolamento regionale i centri accoglienza notturna attivi sul territorio cittadino: Andromeda, Campo Cri, Don Vito Diana. Nei giorni dell’emergenza neve erano invece rimasti aperti anche nelle ore mattutine in via straordinaria, così da offrire riparo a coloro che non avevano un tetto.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui