Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

La stagione invernale sta ormai entrando nel vivo e diventa importante per chi compra o affitta casa sapere quali sono le caratteristiche costruttive che garantiscono un ambiente caldo a lungo. Lo abbiamo chiesto ad Andrea Rubino, presidente dell’agenzia “Rubino Immobiliare”, che possiede un’esperienza ultratrentennale nel settore.

L’importanza dell’esposizione

Farsi aiutare dagli agenti immobiliari che offrono anche una consulenza a 360°-spiega Rubino- nella scelta di un’abitazione è fondamentale. Il buon professionista saprà dare le informazioni indispensabili per rispettare le esigenze di ogni cliente. Un aspetto che il pubblico deve considerare è sicuramente l’esposizione”. Come racconta Rubino, infatti, avere una casa ben illuminata dal sole garantisce un riscaldamento aggiuntivo durante le ore mattutine. In caso contrario invece l’edificio sarà esposto ai venti più freddi.

Gli espedienti per garantire la coibentazione 

Se pensiamo poi alla classe energetica di un’abitazione, è fondamentale tenere a mente una parola: “coibentazione”, ovvero l’isolamento termico della struttura. “Per garantire la coibentazione -prosegue Rubino- ci sono diversi fattori da tenere in considerazione. In primis la qualità degli infissi, che devono essere realizzati con materiali resistenti e termoisolanti: oggi vi sono molte aziende che offrono materiali di avanguardia e tecnologicamente avanzati. È importante anche il vetro degli infissi, che deve essere di spessore adeguato e come minimo a ‘doppia vetrocamera’, ovvero con un “doppio strato”. Importanti anche le guarnizioni, da tenere sempre in buono stato .

Da non sottovalutare anche il piano in cui si trova l’appartamento: i piani intermedi da sempre sono quelli preferiti ed anche i più quotati rispetto ai piani rialzati e  agli attici: in questi casi, assicura Rubino, si può però rimediare con una buona coibentazione (pavimentazione e  tetto), utilizzando ad esempio lana di vetro e poliuretano, che sono ottimi isolanti termici. “Fondamentale – prosegue – anche lo spessore e la qualità dei muri perimetrali. Un aspetto costruttivo che è migliorato nel tempo. Estremamente determinanti sono gli impianti di riscaldamento: in primis le caldaie (oggi vi sono ottime soluzioni) da tenere sempre efficienti e con una manutenzione periodica e non solo per le leggi; a seguire la sistemazione dell’impianto radiante: quello a pavimento è il migliore. Avere poi un climatizzatore capace di riscaldare/raffreddare l’ambiente è utile per il miglior comfort.

Rubino: “Può essere conveniente ristrutturare un’abitazione usata”

Acquistare e ristrutturare una casa usata, soprattutto se si preferisce abitare in zone  centrali della città – è un ottimo investimento. Le attuali normative fiscali rinnovate per tutto il 2017 permettono un risparmio fiscale che può arrivare fino al 65% della spesa! Risparmi fiscali anche per opere al condominio tra cui il”cappotto termico”alle facciate dello stabile, sono detraibili.

E’  ovvio che se non si hanno esigenze di zona, e si intende abitare in zone periferiche o in paesi dell’hinterland, le nuove costruzioni edificate nel rispetto delle leggi in vigore e con le caratteristiche costruttive di nuova generazione, permettono di scegliere quelle con un alto grado di risparmio energetico, sia per il freddo che, non dimentichiamoci per il caldo: le classi A o B sono le migliori.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui