Cabtutela.it
aqp.it
ferrovieappulolucane.it

A distanza di pochi giorni dall’ultimo, un nuovo furto di rame interessa la linea ferroviaria che collega Bari a Taranto. I ladri hanno asportato nella notte 1800 metri di cavi elettrici nel tratto Acquaviva delle Fonti – Sannicandro.

Una situazione che creerà per tutta la giornata diversi disagi ai pendolari. A causa dei lavori di ripristino, la circolazione sarà a binario unico fino alle 12 di domani, con conseguenti ritardi di 10 minuti in media in direzione Taranto, come annunciato da Ferrovie dello Stato. Inoltre alcuni treni potranno subire delle modifiche di percorso o essere soppressi. In quest’ultimo caso, confermano da Fs, verranno utilizzati i bus.

I precedenti

Si tratta del quinto furto di rame negli ultimi sette mesi. Quello che ha avuto maggiori ripercussioni si è verificato all’inizio di quest’anno con più di 100 treni coinvolti e ritardi anche di 30 minuti sul normale orario di percorrenza. A metà settembre del 2016 i treni coinvolti sono stati 90 e le corse hanno ritardato di 10 minuti, stessa tempistica a luglio, quando invece furono coinvolti 30 treni. Nel mese di giugno, infine, sono stati 90 i treni coinvolti con ritardi fino a 15 minuti.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui