I vigili del fuoco in Puglia sono costretti a lavorare con mezzi di fortuna. A denunciarlo è il presidente del comitato permanente della Protezione civile pugliese Ruggiero Mennea, che in una nota ha voluto chiarire la situazione precaria in cui sono costretti ad agire i pompieri sul territorio. Mennea ricorda un episodio, avvenuto lo scorso 18 gennaio, per chiarire lo stato di emergenza: una squadra barese – inviata nel centro Italia per fornire assistenza alle popolazioni colpite dal sisma – è rimasta per un’intera giornata bloccata nelle neve, nel tratto tra Altamura e Corato, perché il loro mezzo era sprovvisto delle catene.

I vigili del fuoco pugliesi hanno proclamato in queste ore uno stato di agitazione, nella speranza che arrivi una soluzione alle problematiche di equipaggiamento con cui sono costretti a convivere ogni giorno. “È da molto tempo – spiega Mennea – che i mezzi dei vigili del fuoco non vengono rinnovati con una certa costanza. E mai come nelle ultime settimane, il parco automezzi è stato sottoposta a una dura prova. Occorre che la Direzione generale dei vigili del fuoco e il ministero dell’Interno intervengano subito per dotarli finalmente di un parco mezzi all’altezza dei loro compiti”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
sfiziesapori.it

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here