Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Sarà “Algoritmo e città” il tema del terzo dei cinque incontri organizzati da Spazio Murat e Parasite 2.0 nell’ambito di Cosmologie: nuovi modelli dal Presente Estremo, l’installazione a cura del collettivo Parasite 2.0organizzata e prodotta da Spazio Murat e inaugurata a Bari lo scorso 3 marzo.
Sabato 18 marzo Elisa Cristiana Cattaneo, docente di Landscape design al Politecnico di Milano e fondatrice e direttrice di Weakcircus, agenzia di ricerca indipendente, impegnata in studi, ricerca e progetti di sviluppo nel campo dell’urbanismo contemporaneo, dialogherà con Kyle Miller, direttore della programma di architettura della Syracuse University di Firenze, assistente professore alla Syracuse University School of Architecture N.Y. e co-fondatore di Possible Mediums. A moderare l’incontro (ore 18, Spazio Murat, piazza del Ferrarese, Bari) ci sarà Small, studio di architettura e laboratorio permanente con sede a Bari e Milano

Nella stessa giornata è in programma anche un laboratorio per bambini tra  gli 11 e i 14 anni “Decentralizzare!”, a cura di Small (ore 11, Spazio Murat, piazza del Ferrarese, Bari). Con un laboratorio/gioco di ruolo i bambini simuleranno il funzionamento di una comunità urbana, mettendo alla prova le loro capacità di fare squadra, di risolvere problemi, di inventarsi economisti e pianificatori, scoprendo in che modo la distribuzione delle valute può influire sulla libertà che abbiamo di creare la città dei nostri sogni.

Per prenotarsi è necessario chiamare il numero 080-2055856 o email a info@spaziomurat.it

SABATO 18 MARZO
DOPPIO APPUNTAMENTO ALLO SPAZIO MURAT

ALLE 11 LABORATORIO DIDATTICO “Decentralizzare!” per bambini dagli 11 ai 14 anni

ALLE 18 INCONTRO DI APPROFONDIMENTO: Elisa Cristiana Cattaneo, Kyle Miller moderati da Small per “Algoritmo e città”

 

I DETTAGLI DEI DUE APPUNTAMENTI

Decentralizzare!

Rivolto a bambini tra i 11 e i 14 anni.

Se il blockchain permettesse di gestire la città attraverso la decentralizzazione, come potrebbero i bambini di varie età iniziare a sperimentare e riflettere su questi temi attraverso il gioco? In un recente esperimento pedagogico, la designer e insegnante Alicia Ongay-Perez ha adattatoil progetto Incomplete City di Hill e Grima, svolto con gli studenti d’architettura della Bartlett, facendo confrontare studenti di nove anni con il problema di dare forma all’habitat collettivo all’interno di Stratford. Quali sono le dinamiche economiche che determinano la costruzione della città? Con un laboratorio/gioco di ruolo i bambini simuleranno il funzionamento di una comunità urbana, mettendo alla prova le loro capacità di fare squadra, di risolvere problemi, di inventarsi economisti e pianificatori, scoprendo in che modo la distribuzione delle valute può influire sulla libertà che abbiamo di creare la città dei nostri sogni.

A cura di SMALL

Algoritmo e città

Il dibattito culturale che ruota attorno all’architettura sembra essere ossessionato da un vocabolario composto da parole quali: Artificial Intelligence, self driving car, sharing economy, crypto currency, filter bubble, blockchain, venture capitalism, smart cities, anarcho capitalism, internet of things, planetary scale computation. Proprio il Blockchain è stato recentemente al centro di alcune speculazioni teoriche e pratiche. Possono davvero il Blockchain, la decentralizzazione e piattaforme come Ethereum portare a nuove possibilità di gestire la città, i suoi sistemi e le sue architetture? Possiamo continuare ad affidarci alla technoutopia nell’immaginare future visioni del nostro habitat?

Partecipanti:

Elisa Cristiana Cattaneo, professore di Landscape Design al Politecnico di Milano, la cui ricerca si focalizza sul design ecologico sperimentale e le sue implicazioni teoriche, in particolare, sul tema della teoria della debolezza e quello della Tecnonatura. È fondatrice e direttrice di Weakcircus, agenzia di ricerca indipendente, impegnata in studi, ricerca e progetti di sviluppo nel campo dell’urbanismo contemporaneo, nonché co-fondatrice e co-direttrice di B.L.U.E. (Building Ecological and Landscape Urbanism), piattaforma di ricerca sul territorio come nuova strategia per le città contemporanee;

Kyle Miller, direttore del programma di architettura della Syracuse University di Firenze, assistente professore alla Syracuse University School of Architecture N.Y. e co-fondatore di Possible Mediums, un progetto pensato come una serie di eventi che guardano a recenti ricerche progettuali e teoriche sull’architettura e i suoi media.

Moderatore:

SMALL, studio di architettura, con sede a Bari e Milano, che si configura come un laboratorio permanente e come piattaforma aperta a reti di collaborazione territoriali e globali, che indaga sulla condizione urbana sia attraverso il progetto di architettura, sia attraverso forme di ricerca parallele, ibridando la pratica curatoriale con l’editoria indipendente e la sperimentazione in ambito accademico.

Cosmologie: nuovi modelli dal Presente Estremo è un fantaspazio in cui adulti e bambini vengono proiettati in una dimensione di Presente Estremo, perdendo il senso del tempo. Una realtà in cui l’utente visitatore interagisce con una serie di azioni che è invitato a compiere. Un grande gioco da toccare, su cui arrampicarsi e con cui interagire liberamente, ma anche un ricco programma di dibattiti e laboratori pratici.

La mostra è aperta sino al 9 aprile, dal martedì al sabato dalle ore 11 alle 20 (chiusura il lunedì). La domenica gli orari di apertura saranno: dalle 11 alle 13 e dalle 16 alle 20. Il costo del biglietto è di 3 euro. Ogni domenica, dalle 18 alle 19, visite guidate di approfondimento comprese nel prezzo del biglietto a cura dell’Associazione culturale Achrome.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui