Cabtutela.it
acipocket.it

Per questa estate i residenti di San Girolamo dovranno accontentarsi di poter utilizzare e ammirare solamente un quarto della nuova spiaggia. E’ quanto è emerso stamattina al termine del sopralluogo della commissione consiliare Lavori pubblici sul cantiere del waterfront. Per la fine di giugno solamente un tratto del lungomare, circa 400 metri, sarà consegnato, mentre proseguiranno i lavori per i restanti 1200 metri.

Come mai? “Ritardi nella tempistica delle autorizzazioni per il rifascimento delle nuove spiagge, ma soprattutto un cantiere a rilento, che per oltre metà della sua estensione vede lavorare solo due operai”, accusano i consiglieri comunali Domenico Di Paola e Irma Melini. “Ad oggi – dicono – il cantiere nella gran parte ospita ferri di armature di cemento armato ormai arrugginiti, mentre sarebbe stato buona pratica proteggerli con opportune vernici.  Ebbene sì, il sopralluogo di quest’oggi ha evidenziato – a chi come noi ha percorso il cantiere nella sua interezza – che metà dello stesso non è in attività. Al di là delle giustificazioni addotte dall’assessore Galasso sui ritardi accumulati dalle autorità regionali è evidente che questa Amministrazione Decaro ha a cuore l’ennesimo spot pubblicitario della inaugurazione – entro giugno – dei primi 400 metri, se pur privi di spiagge e di servizi igenici”.

L’opera è costata circa 14 milioni di euro, la giunta Decaro sperava di poterla inaugurare già questa estate ma, forse, sarà possibile tagliare il nastro per un pezzetto di lungomare.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui