Cabtutela.it
acipocket.it
aqp.it

L’arrivo della seconda e della terza rata dell’anno accademico 2016/2017 dell’Università Aldo Moro di Bari ha creato il caos tra gli studenti. Alcuni hanno ricevuto bollettini salati, in alcuni casi c’è chi denuncia di dover pagare il doppio dello scorso anno.

“Nonostante le promesse dell’ammini­strazione Uniba di non aumentare la tassazione per l’anno in corso – afferma Piercarlo Melchiorre, coordinatore di Link Bari –  dobbiamo tri­stemente riscontrare ancora una volta un aumento delle tasse nonchè la troppa vi­cinanza tra le scadenze delle stesse ( attualmente al 30 Giu­gno e al 30 luglio) che rende il tutto ancora più complesso per gli studenti. Siamo stanchi di ve­dere la nostra Unive­rsità indifferente ai nostri bisogni. Non è più possibile risa­nare i conti sulla pelle degli studenti e non permettere a tanti di proseguire il proprio percorso universitario. L’Università deve essere accessibile a tutti e tutte – pros­egue Melchiorre – se­nza che gli studenti e le proprie famigl­ie siano costretti ad indebitarsi per ve­dersi garantito un loro diritto. Ad oggi ci ritroviamo ancora una volta ad assistere ad uno spettacolo indecoroso in cui migliaia di studenti saranno esp­ulsi dai luoghi della formazione che div­engono sempre più ap­pannaggio delle élit­es capaci di permett­ersi queste spese”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui