Cabtutela.it
acipocket.it
ferrovieappulolucane.it

Dopo anni di denunce, di richieste di intervento. Dopo anni di convivenza con rifiuti, erbacce, zanzare e topi a causa dello stato di degrado in cui versavano le aree interne alle case popolari di Japigia, sono partiti questa mattina gli interventi di potatura e sfalcio: si tratta di un territorio di proprietà dell’Arca Puglia ora entrato nella sfera di competenze del Comune di Bari attraverso un contratto di comodato d’uso.
L’azienda incaricata, dunque, ha cominciato a lavorare nei giardini tra i complessi del gruppo 1 di viale Japigia.
Per eseguire la manutenzione dei terreni e delle aiuole sono stati impiegati tre operatori con l’ausilio di un piccolo trattore e due decespugliatori. I lavori continueranno domani e proseguiranno la prossima settimana, da mercoledì fino al completamento, e si prevede dureranno circa sette giorni. Le aree oggetto degli interventi interesseranno complessivamente i gruppi 1, 3, 5 e 7 tra viale Japigia, via Peucetia, via Archita e via Magna Grecia.
“In concomitanza dell’intervento di sfalcio dell’erba in tutte le aree in comodato d’uso – ha commentato l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso – da domani mattina l’Amiu Puglia provvederà a rimuovere carte, buste, lattine e rifiuti vari accumulatisi negli ultimi giorni nei giardini e ad eseguire uno spazzamento dei viali contigui alle aiuole, muovendosi in progressione con le operazioni di sfalcio che prevediamo di completare entro la fine della settimana prossima. Si tratta di interventi che i residenti richiedevano da molto tempo e che fanno seguito alla delibera di giunta approvata qualche settimana fa, con cui abbiamo chiesto ad Arca Puglia il trasferimento nella sfera di competenze dell’amministrazione comunale attraverso un contratto di comodato d’uso, sottoscritto il 23 giugno scorso, nelle more del trasferimento di proprietà che dovrà essere perfezionato entro il prossimo 31 dicembre”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui