Cabtutela.it
acipocket.it

Qualcuno, tra il 9 e il 10 agosto, ha incendiato i cavi degli impianti di videosorveglianza del parco Giovanni Paolo II del San Paolo. “È stato versato del liquido infiammabile – spiega l’assessore ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso che oggi ha compiuto un sopralluogo – , verosimilmente benzina, all’interno di un pozzetto da cui passano i cavi del­la videosorveglianza dell’impianto prese­nte nel parco, succe­ssivamente è stato appiccato il fuoco. Le elevate temperature hanno compromesso i cavi, causando l’a­varia dell’impianto. Oggi siamo andati a renderci conto dell­’entità del danno ca­usato e già domani sostituiremo i cavi. Per fortuna le te­lecamere non sono st­ate danneggiate”. Il Comune aumenterà nelle prossime ore anche il numero di telecamere nel parco e potenzierà l’illuminazione.

“I cavi della teleca­mera messa fuori uso saranno ripristinati nelle prossime ore – conclude il sinda­co Antonio Decaro –  e se li incendie­ranno di nuovo, noi li aggiusteremo anco­ra. Vediamo chi si arrende prima. Questa per noi è la vera sfida della città di Bari. Questi delinqu­enti potranno incend­iare un cavo ma non i nostri occhi nè qu­elli dei baresi per bene nè quelli delle forze dell’ordine. Noi gli occhi non li abbassiamo. Noi non ci voltiamo dall’al­tra parte”.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui