In appena 3 mesi, da maggio ad oggi, gli incendi hanno bruciato in Puglia oltre 2.700 ettari di boschi e aree verdi. Un record negativo che riguarda, in particolare, la provincia di Foggia e quella di Bari: la zona della Murgia è stata quella più tartassata, centinaia di ettari sono stati distrutti a ridosso di Gravina in Puglia per mano di piromani senza scrupoli.  Uno sfregio ai polmoni più significatici dell’ecosistema pugliese.

Stessa sorte sul Gargano, dove sono andati in fumo poco meno di 2mila ettari. I dati sono stati elaborati da Legambiente e confermano un trend negativo in Puglia: basti pensare che nel 2016 sono state accertate 373 infrazioni, pari all’8 per cento del totale nazionale e sono state 25 le persone denunciate. La Puglia è al sesto posto della classifica degli incendi in Italia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here