Si è conclusa la consultazione pubblica che ha consentito a tutti i cittadini di esprimersi online per valutare i servizi offerti la scorsa estate a Torre Quetta e di suggerire proposte migliorative per il nuovo bando di gestione della spiaggia cittadina. Sono 642 le proposte pervenute, un numero rilevante anche considerato che il sondaggio è durato una sola settimana.

“Su 642 persone che hanno partecipato alla consultazione, 606 hanno effettivamente frequentato Torre Quetta la scorsa estate – commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone, promotrice dell’iniziativa -. Il sondaggio ci è servito innanzitutto a testare il gradimento dell’offerta proposta nei mesi scorsi dagli attuali gestori di Torre Quetta e siamo felici di aver raccolto, per la stragrande maggioranza, pareri positivi. Non sono mancate le critiche sulle aree di sosta, sulla scelta delle attività organizzate e sulla necessità di un maggiore controllo, ma questo ci servirà a richiedere al nuovo gestore una programmazione migliore, a partire dall’offerta di parcheggi. Quasi tutti hanno invece hanno dichiarato di apprezzare il luogo in quanto spazio attrezzato sul mare, a testimonianza di quanto i cittadini abbiano voglia di riappropriarsi e di vivere i luoghi pubblici lungo la costa”.

“Tra gli aspetti valutati positivamente dalla maggior parte dei partecipanti – aggiunge Palone –  la vicinanza di Torre Quetta alla città e la differenziazione dell’offerta rispetto ai target e alle abitudini dei frequentatori. Tra le richieste ricorrenti, vi è quella di poter partecipare a più eventi pubblici organizzati in diversi momenti della giornata, a conferma che c’è voglia di frequentare sempre più la spiaggia cittadina, oltre a quelle di migliorare la possibilità di parcheggio e i servizi di pulizia. Nei prossimi giorni, insieme agli uffici preposti, faremo sintesi di tutte le segnalazioni, ma di certo inseriremo nel capitolato del nuovo bando almeno due proposte: sicuramente al nuovo gestore sarà richiesto di migliorare la sosta e la segnaletica rispetto ai diversi parcheggi esistenti e di prevedere, da contratto, l’organizzazione di almeno un evento pubblico alla settimana. Dal canto nostro abbiamo già previsto, per il nuovo bando, una premialità per quanti attiveranno servizi rivolti ai cittadini con disabilità e provvederemo a programmare una serie di interventi strutturali, come una maggiore illuminazione dell’area, ipotesi su cui siamo già al lavoro. Per rispondere a coloro che hanno richiesto una zona dedicata ai cani – conclude l’assessore -, stiamo valutando di inserire una premialità anche per le offerte che prevedano un’area di sgambamento”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
fieradellevante.it
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here