“La vita difficile dei fiori” è un percorso che, attraverso fotografie, installazioni, disegni e sculture in pietra e in cera, racconta delle difficoltà e della bellezza delle nostre vite. Un’opera complessiva, complessa, ma dall’impatto visivo immediato e folgorante, dell’artista tarantina Ezia Mitolo, in esposizione nel Museo Nuova Era nella città vecchia di Bari (strada dei Gesuiti, 13).

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

Nei due piani di esposizione dedicati al lavoro, che ha vissuto il suo vernissage di inaugurazione lo scorso 29 settembre e sarà aperto liberamente al pubblico fino al 25 ottobre, il primo approccio è quello con i fiori ritrovati o cresciuti in luoghi e spazi inusuali, per poi passare tra sculture, installazioni e narrazione. Le fotografie mettono in risalto petali immortalati tra le inferriate di un tombino della strada o tra i muri nascosti dai rifiuti e delineati dall’asfalto. A risaltare è il contrasto tra i colori dei fiori, la vita e la freddezza del grigio del cemento e del betone. A presenziare e raccontare l’opera questa sera è la stessa Ezia Mitolo, a partire dalle 18.

 

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here