Cabtutela.it
acipocket.it

Aveva rubato un’automobile a Trani, ma è stato localizzato dai carabinieri e non si è accorto che questi lo avevano raggiunto, mentre smontava parti del mezzo. Un 39enne pregiudicato di Andria, F.R., è stato arrestato dai carabinieri della Compagnia di Andria.

Allertati dal proprietario dell’autovettura, i militari dell’Aliquota Radiomobile si sono messi alla ricerca di un autoveicolo rubato poco prima a Trani, in stretto coordinamento con la centrale operativa 112 di Andria, che monitorava le coordinate geografiche grazie ad un sistema gps installato sul mezzo.

Il pedinamento satellitare e la tempestività di reazione dei militari a bordo della gazzella consentiva di seguire gli spostamenti del ladro d’auto sino alla trasmissione di una coordinata fissa, individuata in contrada Paparicotta ad Andria, luogo particolarmente isolato e già prescelto in passato dai malfattori per sezionare le molte auto asportate anche fuori provincia. Rintracciato il luogo, pur se ben nascosto tra i secolari alberi di ulivo, i carabinieri hanno scorto l’autovettura segnalata.

Fermata l’auto di servizio a debita distanza, gli operanti hanno percorso a piedi il tratto che li ha portati nei pressi dell’autoveicolo, vicino al quale, in posizione quasi prona, è stato scovato F.R. intento a smontare alcune parti dell’autovettura. Al momento della cattura, F.R. era troppo indaffarato a “cannibalizzare” gli interni dell’abitacolo della monovolume, proditoriamente asportata, per rendersi conto che i militari gli stavano piombando addosso. Inutile il tentativo di fuga.

Portato in caserma, il ladro d’auto è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato e portato nella casa circondariale di Trani, a disposizione della competente autorità giudiziaria. Il veicolo, rimasto praticamente intatto, è stato restituito al legittimo proprietario.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui