Posto di lavoro in pericolo per oltre 60 dipendenti, addetti ai servizi di pulizia industriale per l’Officina Manutenzione di Bari delle Ferrovie del Sud Est, in vista della probabile cessazione dell’attività entro fine 2017. È quanto denunciato dalla Fisascat Cisl di Bari che chiede, con urgenza ed in tempi strettissimi, la convocazione di un tavolo di confronto sindacale con l’azienda e preannuncia, in caso contrario, l’intenzione di avviare una vibrante azione sindacale di protesta.

La situazione, infatti, è gravissima: oltre alle 60 unità dipendenti delle FSE, anche 6 unità appartenenti all’indotto sono, infatti, sul lastrico della disperazione sociale, in una condizione già di forte criticità a causa delle pesanti penalizzazioni attuate in passato come le drastiche riduzioni degli orari di lavoro e part time sulla soglia del minimo contrattuale.

Bif&st 2019 Bari
© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here