E’ finita come da pronostico la sfida del PalaFlorio di Bari fra Bcc Castellana Grotte e Wixo Lpr Piacenza, anticipo della settima giornata del campionato di Superlega di volley. Gli ospiti allungano la striscia di successi piacentini contro il club pugliese, mai domo ma battuto per 3-0 nella giornata poco felice della diagonale Paris-Tzioumakas.  Piacenza sale a 12 punti, agganciando temporaneamente Civitanova al quarto posto. Castellana resta invece a quota 4, penultima in classifica, ma in scia ala Revivre (Milano), alla Gi Group Monza e al terzetto del Triveneto formato da Verona, Padova e Trentino.

Con quattro sesti della formazione che l’anno scorso vinse la A2 da metà primo set, Castellana lotta ma deve arrendersi al cospetto della maggiore caratura tecnica della formazione di Giuliani che trova inoltre in Kody – entrato per Fei – il risolutore finale il quale, insieme all’Mvp Clevenot (16 punti col 67%) – gara di enorme sostanza per il francese – ed a Parodi enfatizza la concretezza ospite in attacco supportato inoltra dal solito imperioso muro dell’ex Yosifov e di Alletti (4 block a testa).

Qualche rimpianto in casa New Mater per un secondo set condotto fino a sei punti di vantaggio e perso sul filo di lana e su una direzione di gara sembrata incerta in alcuni frangenti, pagata peraltro con l’espulsione del Ds De Mori. E’ comunque piaciuta la reazione dopo che in avvio la formazione di Lorizio aveva sofferto molto il gioco di Baranowicz e l’aver tenuto sempre sulle spine la decisamente più attrezzata squadra ospite.

“Ci dispiace per la sconfitta – ha commentato Fernando Garnica, fra i migliori di Castellana Grotte – ma abbiamo trovato davanti una squadra molto forte e compatta. Peccato perché potevamo portate un set a casa per allungare la partita, per le persone che ci seguono che vengono fino a qui. E’ stato bellissimo essere in campo con la squadra che ha meritato la Superlega. Ci è forse mancata un po’ di precisione nei momenti importanti ed anche un po’ di fortuna; credo però che ci stiamo adattando a questo campionato dato che abbiamo tenuto testa a un gran club”.

“Prima di tutto devo dire che sono molto contento di essere tornato qui in Puglia dove ho ritrovato tanti amici – il commento di Viktor Yosifov (Piacenza) – anche se non siamo nel Palazzetto di Castellana. Riguardo il match sapevamo che dovevamo porre molta attenzione a loro che sono una squadra che non molla mai. Sapevamo che potevamo soffrire ma siamo contenti di essere usciti con i tre punti. L’ingresso di Cazzaniga e Garnica ha dato loro una bella spinta e le battute di Moreira ci hanno messo in difficoltà poi anche grazie all’ingresso di Kody, abbiamo tenuto una buona continuità portando a casa il risultato”.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here