Un 68enne di Bari è stato denunciato per aver adottato sistemi di contenzione del proprio cane idoneo a procurare sofferenze all’animale. La sorpresa da parte degli uomini della Polizia Locale è arrivata quando, con il servizio di accalappiamento cani in sinergia con la Asl, hanno scoperto che il cane, munito di microchip, indossava uno di quei collari con alette a onde radio di varia intensità per impedire all’animale anche di abbaiare. Il proprietario del cane, identificato, è stato denunciato per aver tenuto l’animale in condizioni incompatibili con la sua natura e potenzialmente in grado di infliggergli sofferenze. Il guinzaglio è stato sequestrato e l’animale affidato all’associazione che gestisce il canile Municipale.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.
SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.

caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here