Dopo i festeggiamenti per i neo laureati alla facoltà di Lingue questa mattina amici e parenti hanno lasciato alle proprie spalle un tappeto di coriandoli colorati. Il divieto di “sporcare corridoi e cortili” nelle strutture dell’Università di Bari continua a essere ignorato: in via Garruba lo stretto marciapiede è stato imbrattato ancora una volta dai tubi spara coriandoli che insieme alla pioggia e al passaggio degli studenti hanno causato il propagarsi del materiale in tutto l’isolato.

La foto mostra l’intervento tempestivo di un dipendente dell’Università, lasciato solo con una scopa e paletta per rimediare al malcostume di una parte degli studenti Uniba. Non è il primo caso riportato da Borderline24: nel marzo 2016 il rettore Antonio Uricchio decise di presentare una proposta ai rappresentanti degli studenti e degli organi centrali per un contributo ambientale di 5 euro a laureato in modo da provvedere alla pulizia dell’Ateneo.

Tra piazza Cesare Battisti, il palazzo dell’Ateneo e piazza Umberto si sono verificati diversi episodi con bottiglie di spumante, succhi di frutta, piatti e bicchieri, accatastati ai lati delle panchine o sotto i cestini dell’immondizia.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.



caricamento...

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here