Torna il mercatino natalizio sulla muraglia di Bari Vecchia (in via Venezia): prodotti a chilometro zero, presepi fatti a mano, icone di San Nicola su legno antico, accessori in rame e cuoio. A pochi passi dal villaggio di Babbo Natale in piazza Umberto e dal grande albero in piazza del Ferrarese illuminato da 120 mila led, il Comune di Bari ha allestito 46 casette di legno in collaborazione con le associazione di categoria (Confcommercio, Confartigianato, Confesercenti, Cna, Coldiretti).

L\'articolo continua sotto alla pubblicità

I presepi fatti a mano sono la specialità di Anna Masciopinto. Per mesi lavora alla creazione di oggetti originali legati alle festività di fine anno: “L’inaugurazione è stata positiva, nessun problema di ordine pubblico”, spiega l’artigiana. A seguire sul bancone decine di prodotti tipici, del territorio, a chilometro zero dell’azienda agricola Belluco: vino, olio extravergine d’oliva, legumi secchi e altro.

Per il terzo anno consecutivo tra bracciali personalizzabili e anelli in legno è tornato l’esperto “braccialettaro” Raffaele Allegro: “Il meteo – spiega – sarà una fattore fondamentale, ci auguriamo che nel weekend non piova”. Una delle novità del mercatino di Natale 2017 sono le iconografie e i bassorilievi “antichizzati” dedicati San Nicola. Su legno o ceramica Matteo Lobuono, alias Teo (nella foto), ripropone la trilogia del santo di Myra: quella orientale, ortodossa e cattolica. “Parto da un modello in cera e ceramica, poi passo ai dettagli”, spiega Lobuono.

© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

SEI UN UTENTE PROFESSIONAL?
SCOPRI LE OFFERTE VODAFONE SU MISURA PER TE
La compilazione del form autorizza il trattamento dei dati inseriti per finalità di contatto commerciale (Regolamento (UE) 2016/679)
TEL. P.I.


caricamento...

LASCIA UN COMMENTO:

Please enter your comment!
Please enter your name here