Cabtutela.it
acipocket.it

I carabinieri di Andria sono stati impegnati in una vasta operazione con controlli lungo le principali vie di comunicazione dei Comuni di Minervino Murge e Spinazzola, utilizzando anche gli apparati etilometri in dotazione. Sono 60 le persone identificate, 50 le autovetture controllate e una decina le contravvenzioni per violazioni al codice della strada elevate.

Intensificata anche l’attenzione su persone pregiudicate, in particolare su quelle sottoposte al regime degli arresti domiciliari ed alla sorveglianza speciale di Pubblica Sicurezza.

I carabinieri di Spinazzola, su ordine del tribunale di sorveglianza di Bari, hanno arrestato due pregiudicati (uno di Taranto e l’altro di Foggia), in esecuzione dell’ordine della sottoposizione alla misura di sicurezza detentiva presso la Rems (Residenza per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza), sito in quel centro, dovendo espiare otto mesi di ricovero in apposita struttura.

I controlli su strada, inoltre, hanno consentito di controllare due persone sorprese  alla guida in stato di alterazione psicofisica conseguente all’uso di sostanze stupefacenti, rispettivamente in via Lissa e via Montefaraone ad Andria. Per loro è scattato il ritiro della patente e il sequestro delle auto.

Nell’ambito delle attività di prevenzione e contrasto al microspaccio nel centro storico cittadino, sono state individuate ben 8 persone nell’atto di consumare o detenere modici quantitativi di sostanze stupefacenti, tutte segnalate alla Prefettura di Barletta-Andria-Trani. Complessivamente sono stati sequestrati tre grammi di marijuana, undici grammi di hashish e due di cocaina.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui