Cabtutela.it
acipocket.it

La Fondazione “Ciao Vinny Onlus” che si occupa di sicurezza stradale da 15 anni ha avviato anche quest’anno la raccolta natalizia dei fondi per sostenere le sue attività. Con “C’è più gusto a fare beneficenza.” la fondazione propone l’acquisto dei suoi panettoni artigianali (750gr) a 10 euro ciascuno. L’intero ricavato sarà destinato al sostegno del progetto “Strade da vivere”. Dal 15 al 24 dicembre sarà allestito un banchetto per la vendita e l’acquisto in via Argiro (tra via Abate Gimma e via Calefati).

L’iniziativa viene riproposta per cercare di continuare l’opera di sensibilizzazione all’educazione stradale, tema più che mai è attuale, soprattutto dopo la diffusione dei dati dell’Arem Puglia (Agenzia Regionale per la Mobilità) sugli incidenti stradali in Puglia nel 2016, a cui si aggiungono quelli nazionali dell’Istat.

Dai riscontri la situazione non è affatto confortante. Bari risulta essere la città che, tra il 2006 e il 2016, più di ogni altra in Italia ha aumentato in negativo la forbice dei sinistri. Nel corso di dieci anni, infatti, dopo una tendenza che propendeva verso una diminuzione dei sinistri, il 2016 ha segnato un’impennata di incidenti stradali con conseguenze mortali. (fonte Istat).

Analizzando nello specifico la relazione dell’Arem questo è il quadro riscontrato. Nell’anno passato in Puglia si sono verificati 9.932 sinistri stradali che hanno provocato 254 vittime – di cui ventiquattro pedoni – ed il ferimento di 15.768 persone. Rispetto agli ultimi anni, i dati del 2016 segnalano dunque una brusca inversione di tendenza registrando sia l’incremento del numero degli incidenti stradali sia della mortalità per incidente stradale (+9,5%). Comparando i dati del 2016 a quelli dell’anno precedente si osserva inoltre che il numero degli incidenti con lesioni a persone è aumentato del 4,3% ed il numero dei feriti del 7,2%; gli incidenti mortali registrano un aumento del 6,0% ed il numero dei deceduti si incrementa del 9,9%.

Dal 2001 al 2016 in Puglia si sono verificati 4.800 sinistri mortali che hanno provocato la perdita di 5.400 persone. Dal 2009 si è assistito a una calo interrotto nel 2016 dove gli incidenti mortali sono risaliti. Nel solo 2016 gli incidenti mortali in Puglia sono stati 227 e hanno causato 254 vittime – di cui 22 pedoni – e 231 feriti. Comparando questi dati con quelli del 2015 balza agli occhi l’aumento del 5,6%, del numero di incidenti e quello del 9,5% del numero dei morti. Le cause? Nel 50,6% dei casi si tratta di eccesso di velocità. La guida distratta segue con il successivo 35%.

Tutti questi numeri segnano una netta controtendenza da parte della Puglia rispetto all’andamento generale della situazione in Italia dove gli incidenti diminuiscono. Nel 2016, dopo due anni di stagnazione del numero di morti, infatti, il dato torna a scendere rispetto al 2015 con una riduzione di 145 decessi (pari al 4,2%) rispetto al 2015. Un dato che tuttavia, se letto in valori assoluti è ugualmente inquietante e alto con 175.791 incidenti con lesioni a persone che hanno provocato 3.283 vittime entro il 30° giorno e 249.175 feriti.

Ecco allora l’importanza di portare avanti progetti legati alla sicurezza stradale, ed ecco che le attività realizzate dalla Fondazione Ciao Vinny assumono una rilevanza ancora maggiore. L’acquisto del panettone di Natale serve a supportarle contribuendo a raccogliere fondi per il progetto “La Cultura della vita” nato proprio per insegnare ai giovani a divertirsi senza eccedere salvaguardando sempre la propria vita e quella degli altri.


© RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE RISERVATA - Borderline24 Il giornale - Ti invitiamo a usare i bottoni di condivisione e a non copiare l'articolo.

ConfagricolturaBari
CattolicaBari

LASCIA UN COMMENTO:

Scrivi il tuo commento
Il tuo nome qui